Laconico Gherardini: "Non sono bastati 70' di predominio" - I AM CALCIO VCO

Laconico Gherardini: "Non sono bastati 70' di predominio"

Fabrizio Gherardini, Dinamo Bagnella
Fabrizio Gherardini, Dinamo Bagnella
VcoSeconda Categoria Girone A

E' evidente il disappunto sul volto di mister Fabrizio Gherardini al termine dalla sfida con il Gravellona San Pietro che la sua Dinamo Bagnella ha in qualche modo buttato via, rimettendo in discussione un campionato che fino al 90' sembrava fortemente indirizzato. Soprattutto il finale di gara resta difficile da spiegare per un allenatore che vedeva la sua squadra in controllo e che, dopo pochi minuti, ha dovuto subire una sconfitta tanto inattesa quanto bruciante: "Ci siamo fatti travolgere dalle nostre ingenuità prima ancora che dalla voglia del Gravellona di non perdere questa partita. Una squadra esperta come la nostra quando vince 2-1 al 90' non può e soprattutto non deve subire due gol come quelli che abbiamo subito in questo frangente".

Certo, il Dinamo Bagnella rimane davanti a tutti in classifica in attesa del recupero della Quaronese che potrà solamente appaiare la formazione di Gherardini ma in pochi minuti sono cambiate le prospettive, con i cusiani che avrebbero potuto andare in fuga eliminando al contempo una scomoda contendente alla vittoria finale e si ritrovano invece coinvolti nella bagarre e con un Gravellona che potrà contare sull'entusiasmo di un successo inatteso: "Con un girone ancora tutto da giocare - è il pensiero di Gherardini - sapevamo che il campionato non si sarebbe deciso certo oggi ma sapevamo che vincendo questa partita avremmo mandato il Gravellona ad otto punti di distanza, tanti da recuperare. Non ce l'abbiamo fatta ma dovremo ripartite da quanto di buono è stato fatto: fin dalla vigilia della stagione eravamo consapevoli che questo avrebbe potuto essere una corsa a tre per la vittoria finale e la classifica sta dimostrando che questa visione era quella corretta. Ci sarà lotta fino alla fine ma l'obiettivo resta quello di vincere al termine della stagione".

Nell'analisi della gara non si devono dimenticare gli aspetti positivi espressi da una Dinamo Bagnella che con autorità ha saputo reagire allo svantaggio trovando il modo di ribaltare una situazione che, fino al convulso finale, vedeva i cusiani autori di una prestazione da sottolineare. "Conosciamo le nostre qualità ed anche con il Gravellona, avversario di tutto rispetto, abbiamo avuto settanta minuti di assoluto predominio, creando quattro o cinque palle gol che avremmo dovuto sfruttare. Resta il rammarico di una sconfitta che ritengo immeritata ma vanno riconosciuti i meriti degli avversari, che sono stati bravi a crederci fino alla fine".

Carmine Calabrese

Seconda Categoria Girone A

ClassificaRisultatiStatistiche