Promozione A - Cossato e Briga, la lotta continua - I AM CALCIO VCO

Promozione A - Cossato e Briga, la lotta continua

L'Arona con la maglia del Centenario
L'Arona con la maglia del Centenario
NovaraPromozione Girone A

E' una classifica decisamente parziale quella delineatasi in questa ultima domenica pre-natalizia nel girone A di Promozione, con tante gare che dovranno essere recuperate. Ma non per quanto riguarda la vetta della classifica dove restano Città di Cossato e Briga a lottare per un titolo, quello platonico di campione d'inverno dopo il primo giro di gare, che non vede più in lizza l'Omegna, sconfitto al termine di una gara tiratissima sul campo dell'Arona dove è stato decisivo un tiro dal dischetto dell'ex Valsesia.

Non era semplice l'ostacolo che si presentava di fronte ai biellesi, con il Dormelletto che ha dato filo da torcere alla compagine di Forzatti che si è affidata nuovamente alle reti di Salzano per ribaltare l'iniziale vantaggio dei novaresi e conquistare un successo non banale (1-3); più comoda la vittoria del team di Licaj che non ha avuto problemi al "Curotti" risolvendo la pratica con la Juventus Domo (1-4) già nel primo tempo, chiuso avanti di tre reti. Ad approfittare dello stop del Dormelletto ecco il Bianzé, che vince di misura sul Sizzano (1-0) volando al quinto posto assoluto anche per la contemporanea rovinosa sconfitta del Bulè Bellinzago, caduto sul campo del Vigliano (3-0) dove Petrucci trova i primi punti alla guida dei giallorossi.

Punti benedetti in una corsa salvezza che rischia di coinvolgere squadre che alla vigilia parevano destinate ad altri campionati. Lo sa bene lo Sparta Novara che ha rotto l'incantesimo che mancava da oltre un mese interrompendo la striscia del Vogogna (1-3) e mettendo a referto i primi punti conquistati da Talarico, in attesa dei tanti recuperi che potrebbero cambiare il volto della zona playout.

Big match all'Arona che vince il "derby dei due laghi" - Tutti i risultati del 14° turno e la classifica parziale aggiornata

Carmine Calabrese