Pissardo, Feriolo: "Punti importanti ma complimenti alla Sanmartinese" - I AM CALCIO VCO

Pissardo, Feriolo: "Punti importanti ma complimenti alla Sanmartinese"

Pierguido Pissardo, tecnico del Feriolo
Pierguido Pissardo, tecnico del Feriolo
NovaraPrima Categoria Girone A

Una vittoria di misura vale tanto quanto una con largo margine e a Feriolo essere riusciti a vincere contro una squadra in palla come la Sanmartinese mettendo in mostra doti non viste in altre gare sulla carta più semplici e incassando quel pizzico di fortuna che non fa mai male è sicuramente una nota di merito, anche se nell'ottica del tecnico bavenese Pierguido Pissardo rimangono degli aspetti sui quali lavorare: "Non siamo stati bravi a controllare un risultato che avevamo meritatamente acquisito nel primo tempo, ci è mancata un po' di gestione della palla e una squadra come la Sanmartinese che ha saputo tenere alto il ritmo per tutta la partita ci ha messo in difficoltà. Questo deriva dal fatto che non siamo nella situazione di classifica in cui vorremmo essere per cui ogni partita che affrontiamo diventa una gara che non possiamo permetterci di sbagliare, con ovvie conseguenze a livello di tensione che generano errori che non dovremmo fare. Credo che il risultato della gara sia un po' bugiardo per quello che si è visto sul campo, un pari probabilmente sarebbe stato più corretto, anche se sull'1-0 abbiamo sbagliato un paio di occasioni in cui sarebbe potuto arrivare il raddoppio e ci siamo obbligati a dover soffrire fino alla fine. La Sanmartinese tuttavia è la miglior squadra che ho visto finora, per organizzazione ed identità di gioco: anche per questo sono tre punti importantissimi".

Vincere le partite "sporche", quelle che non si giocano bene e dove probabilmente non si sarebbe meritato è però un ottimo segnale perché le vittorie dei campionati spesso passano anche da questo tipo di partite, e lo sa bene un allenatore esperto come Pissardo: "In effetti imparare a portare a casa risultati in questo tipo di partite, dove pur non giocando bene e soffrendo riesci a fare risultato pieno diventa fondamentale se si vuole ragionare nell'ottica di poter vincere questo campionato. Ci era successo anche con l'Agrano, anche se in quel frangente l'1-0 era stato un po' bugiardo perché occasioni per segnare ne avevamo avute tante".

La vittoria del campionato ritorna spesso nei discorsi di mister Pissardo, segno di grande ambizione nonostante il Feriolo sia ancora chiamato a rincorrere per colmare il gap accumulato da Momo e Cannobiese che stanno tenendo un passo difficile da contrastare: "Credo che all'inizio del campionato tra gli obiettivi del Feriolo ci fosse proprio quello di provare a vincerlo, questo campionato. Poi quando sono arrivato eravamo a -12 ed era difficile pensare di poter rientrare in corsa anche per questo obiettivo: con la società avevo parlato chiaro, ci sarebbe stato da prendere una gara per volta per arrivare pronti ai playoff, poi se cammin facendo ci saremmo riavvicinati all'obiettivo iniziale sarebbe stato tanto di guadagnato. Ora siamo in serie positiva, in sei partite abbiamo ottenuto 16 punti sui 18 disponibili e siamo riusciti un po' a riaccorciare ma per il buon ruolino di marcia che stiamo tenendo i meriti vanno anche a chi mi ha preceduto, che ha lavorato bene lasciandomi una squadra in palla fin dalle prime uscite e a cui mancavano solamente i risultati; abbiamo qualche difficoltà numerica perché ci troviamo a dover far fronte a tanti infortunati o non nelle migliori condizioni ma domenica prossima arriva una sfida quanto meno da non perdere (contro il Momo capolista, n.d.r.) per provare a dare continuità a quanto fatto fin qui: con quattro punti nelle prossime due gare ci saremmo meritati di passare un buon Natale".

Carmine Calabrese

Leggi altre notizie:FERIOLO Prima Categoria Girone A

Prima Categoria Girone A

ClassificaRisultatiStatistiche