Baveno, Rampi traccia l'obiettivo: "Salvarsi come vincere campionato" - I AM CALCIO VCO

Baveno, Rampi traccia l'obiettivo: "Salvarsi come vincere campionato"

Cesare Rampi tecnico del Città di Baven
Cesare Rampi tecnico del Città di Baven
VcoEccellenza

E' un pareggio che lascia ben sperare, quello strappato con le unghie dal Città di Baveno nel primo confronto ufficiale, avversario di Coppa l'Oleggio. Non tanto o non solo per la prestazione espressa dalla compagine allenata da quest'anno da Cesare Rampi, quanto per averla ottenuto giocando per quasi un'ora in inferiorità numerica contro un avversario che non si è certo risparmiato nel cercare la giocata vincente.

Una soddisfazione evidente quella del tecnico che comincia a raccogliere quanto seminato in un pre-campionato non semplice per i colori lacuali: "Abbiamo sempre cercato di lavorare in questo ultime settimane di pre-campionato, pur soffrendo molto a livello di risultati, e il buono visto con l'Oleggio ci ripaga di tutti questi sforzi. Siamo contenti non solo del risultato ma anche perché siamo riusciti a far debuttare un 2004 (Cantadore, n.d.r.) che ha fatto un'ottima figura ed in proiezione diventa un giocatore molto positivo; chiaro, la gara che dovevamo fare una volta rimasti in inferiorità numerica, era quella di contenere l'Oleggio che è una buona squadra ma credo che il risultato alla fin dei conti possa essere considerato giusto anche se il Città di Baveno resta un cantiere aperto".

Le aspettative a Baveno per la stagione che va ad incominciare non possono andare oltre quelle della ricerca di una buona salvezza, tenuto conto della rosa molto giovane a disposizione di Rampi che difficilmente verrà ritoccata negli ultimi rintocchi del mercato: "Sappiamo qual è il nostro posto, inutile girarci intorno, questo Baveno deve cercare di salvarsi nel miglior modo possibile ma competere con squadre di questa categoria come possono essere l'Oleggio è sicuramente un buon viatico per la stagione che va ad incominciare. Sappiamo di aver a che fare a volta con una coperta un po' corta ma la società è stata chiara e per il Baveno il prossimo sarà l'anno zero dopo una rivoluzione totale che ha coinvolto anche il budget: la politica resta quella di puntare sui giovani che escono dalla nostra "cantera", è vero che a volte potremmo pagare in termini di esperienza e spessore soprattutto quando verranno a mancare i titolari ma dobbiamo fare di necessità virtù. Lo voglio però sottolineare, il nostro campionato sarà vinto nel momento in cui rimarremo in questa categoria".

Carmine Calabrese

Leggi altre notizie:CITTà DI BAVENO Eccellenza