Stresa, il primo innesto è un attaccante di razza - I AM CALCIO VCO

Stresa, il primo innesto è un attaccante di razza

Mancuso a Stresa, colpo chiuso
Mancuso a Stresa, colpo chiuso
VcoEccellenza

Probabilmente non poteva esserci colpo migliore per varare la stagione 2021-22 in casa Stresa che rinforzare in maniera cospicua l'attacco chiudendo la trattativa per portare al "Forlano" il biellese Stefano Mancuso, dando al confermato Giorgio Rotolo una freccia acuminata per rinsaldare il reparto in vista del prossimo campionato.

Un giocatore che in casa borromaica è stato a lungo seguito, come conferma il Ds Biscuola: "Negli ultimi due anni abbiamo più volte provato a portare Mancuso a Stresa e finalmente ora possiamo accoglierlo. E' un attaccante che credo possa ben integrarsi con il nostro gruppo perché tatticamente intelligente e duttile perché in grado di ricoprire diversi ruoli. Lo seguo da tempo, da quando giocava e segnava con la maglia del Ponderano, e sono certo ripagherà la nostra fiducia a suon di gol".

Ed in effetti Mancuso in carriera ha giocato in tutte le posizioni dell'attacco, prediligendo partire da esterno ma senza disdegnare di fungere da perno offensivo come successo nelle ultime stagioni. Lo Stresa ha prelevato il giocatore dal Saluzzo perché Mancuso, dopo aver iniziato la stagione con la casacca dell'Accademia Borgomanero di cui era stato il fiore all'occhiello della scorsa campagna acquisti estiva, aveva concluso l'annata nel Cuneese proprio perché i rossoblu, come lo Stresa, avevano deciso di non prendere parte al mini-campionato varato per decretare le squadre meritevoli di salire in Serie D, finendo nel girone B dove ha prevalso l'Asti. Nel suo percorso tuttavia non poteva mancare La Biellese oltre ad una stagione in Serie D con il Borgosesia ed una tappa "esotica" in Puglia con il Minervino Murge. "Sono a Stresa per fare bene - le prime parole di Mancuso in "Blues" - per divertirci, giocare a calcio in un gruppo sano e per toglierci delle grandi soddisfazioni" lasciando intendere che anche per la prossima stagione l'obiettivo in casa lacuale sarà quello di provare a stare il più in alto possibile.

Apprezzamento anche da parte di mister Rotolo che accoglie Mancuso con parole al miele: "Un giocatore che mi piace molto, un attaccante veloce, istrionico, che può giocare in più posizioni, fattore molto importante in una squadra che è in grado di proporre più alternative tattiche. Un ragazzo perbene e un giocatore importante, ora è compito mio farlo lavorare al meglio".

Intanto a Stresa le novità non si esauriscono con Mancuso perché la società accoglie un altro nuovo innesto, questa volta nello staff tecnico di mister Rotolo, il cui secondo a partire dalla prossima stagione sarà Cristian Nicolini che, dopo l'esperienza sulla panchina dell'Oleggio prima come tecnico della Juniores e poi "in pectore" sulla panchina della prima squadra in sostituzione dello squalificato Roano (di cui ha preso ufficialmente il posto per gli ultimi due turni di campionato dopo le dimissioni del tecnico biellese), non essendo stato confermato nel ruolo ha deciso di intraprendere un altro percorso accettando la corte borromaica.

Carmine Calabrese

Leggi altre notizie:STRESA Eccellenza