Gravellona, Agostini non fa drammi: "Quando si sbaglia, giusto pagare" - I AM CALCIO VCO

Gravellona, Agostini non fa drammi: "Quando si sbaglia, giusto pagare"

Daniele Agostini, Gravellona San Pietro
Daniele Agostini, Gravellona San Pietro
VcoSeconda Categoria Girone A

Quella appena trascorsa non è stata certo una settimana da ricordare per il Gravellona San Pietro, che s'è vista privata di tre punti meritati dal Giudice Sportivo per un errore nello schieramento di un giocatore squalificato e ha poi perso la sfida d'alta classifica con la Dinamo Bagnella, per di più vissuta come un derby dalle due società. Ma non c'è da fasciarsi la testa in casa tocense dove mister Daniele Agostini già pensa ai prossimi passi da compiere: "Archiviamo una settimana che tuttavia non definirei da dimenticare, abbiamo commesso un errore e nella vita si sbaglia; è giusto pagare quando si commettono degli errori ma è giusto anche andare avanti. Abbiamo poi perso contro una buonissima squadra come la Dinamo Bagnella ma dimostrando di avere le qualità di giocarsi fino alla fine le nostre chance senza alcun problema".

La partita probabilmente la formazione tocense l'aveva costruita in maniera differente ma l'immediato vantaggio cusiano ha fatto sì che si incanalasse su binari non previsti in casa arancioverde, costringendo il Gravellona a rincorrere fin da subito il risultato: "Non siamo partiti bene, nella prima mezz'ora non siamo stati all'altezza della situazione - ricorda Agostini - perché dobbiamo ancora abituarci a giocare le partite importanti; essendo una squadra molto giovane spesso le emozioni prendono il sopravvento e possono influire sull'andamento della gara, e lo dimostra anche la crescita che i ragazzi hanno avuto nella ripresa quando queste sensazioni si sono in parte attenuate. Difficile però dire qualcosa a questi ragazzi che ci hanno messo anche la forza della disperazione per provare a riequilibrare la partita, speriamo solo di poter tornare presto in campo e di essere nel ristretto lotto delle squadre che si giocheranno fino all'ultimo il campionato".

E' proprio l'ombra del Coronavirus che si allunga in questo momento sui campionati dilettantistici e fa sprofondare nel dubbio quello che sarà il prosieguo di una stagione che vedrà la formazione tocense dover agire di rincorsa: "Non lo vedo come un aspetto negativo quello di dover inseguire, siamo abituati a questa condizione e forse da un certo punto di vista la squadra si trova meglio a livello mentale ad inseguire rispetto a dover essere inseguiti. Se anche si dovesse riprendere in primavera per noi non sarebbe un problema, cercheremo ovviamente di farci trovare pronti e, visto che tutti ci credono, da me, alla società fino ai ragazzi non vedo perché dovrebbero cambiare i nostri obiettivi. Questa gara l'ha vinta la Dinamo, complimenti a loro, ma i conti si faranno alla fine".

Carmine Calabrese

Seconda Categoria Girone A

ClassificaRisultatiStatistiche