Arona, basta un tempo per domare il Feriolo - I AM CALCIO VCO

Arona, basta un tempo per domare il Feriolo

L'Arona di partenza
L'Arona di partenza
NovaraFocus

Non c'è stata gara per oltre un'ora di partita tra Arona Feriolo, troppo marcata la differenza tra due formazioni che si trovano anche in un momento diverso della propria preparazione, con i lacuali di Ragazzoni comprensibilmente più avanti rispetto ai feriolini di Ochetti, che pagano anche la categoria inferiore a dispetto di un mercato che pone i gialloblu tra le squadre più attese della prossima Prima categoria. Sul 5-0 per i padroni di casa è però venuto fuori l'orgoglio di Menaglio e compagni che, complice la vistosa flessione dell'Arona, nell'ultimo quarto d'ora ha saputo rendere meno pesante il passivo.

Troppo facile E' molto vicina alla versione che potrebbe vedersi anche in campionato l'undici dell'Arona proposto in partenza da mister Ragazzoni che consegna le chiavi dell'attacco al ritrovato Cosentino e il centrocampo alle geometrie del sempre lucido Valsesia, inserendo la quota-giovane sugli esterni bassi con Cima e il '03 Mastromonaco. Per contro Ochetti vara uno schieramento a due punte con Hado che parte dalla panchina e il guizzante Bianchi a sostegno dell'attacco. L'atteggiamento aggressivo della compagine lacuale stringe fin da subito d'assedio la formazione ospite con la difesa che viene messa alla corda dai movimenti fulminei di Pappalardo e Gessa, esterni d'attacco; proprio Gessa al 7' impegna con una staffilata Taddio che si salva come può con i piedi consentendo il tap-in da buona posizione all'ex Accademia Borgomanero, che conclude malamente. Al 10' però Pappalardo si riscatta, indovina il corridoio per l'inserimento di Cosentino che buca difesa e portiere portando avanti l'Arona. Che al 14' raddoppia grazie a Gessa che addomestica palla ai venti metri e lascia partire una bordata su cui nulla può il portiere del Feriolo. Gli ospiti provano ad alzare la testa con una conclusione di Audi che Tornatora contiene concedendo angolo (22') ma al 25' ancora Gessa mette la partita in ghiaccio con un tracciante da posizione defilata che passa tra palo e Taddio, non esente da colpe. La reazione feriolina un minuto dopo, quando ancora Audi impegna Tornatora con un pallonetto che si trasforma in un corner sul quale Cima è attenta ad anticipare all'ultimo Guandalini. Ma poco dopo la mezz'ora l'Arona impacchetta la quarta rete con un tiro-cross senza pretese di Romano che Menaglio sporca mettendo fuori causa Taddio. Ancora il portiere feriolino al 39' deve opporsi in affanno su Pappalardo che cercava la cinquina prima del riposo.

Reazione tardiva Cinquina che arriva poco dopo essere tornati in campo perché la difesa al 5' pasticcia e regala spazio e pallone a Cosentino che non si fa pregare depositando di classe a giro sul palo lungo la rete del 5-0. Gara finita? Sembra, perché l'Arona cambia molto e un po' si rilassa, concedendo al Feriolo qualche sortita che mette in mostra la voglia di fare dei ragazzi di Ochetti. Al 13' la guerra tra Tornatora e Audi riprende, con il portiere che alza oltre la traversa un tiro ben indirizzato dell'attaccante e poi si ripete sulla successiva inzuccata di Finetti che stacca meglio di tutti in area su calcio d'angolo; al 18' tocca a Bianchi squillare dalle parti dell'area aronese con un fendente che viene provvidenzialmente sporcato in angolo. L'Arona fatica a ripartire, al 30' Vezzani schiaccia di testa ma angola troppo non creando problemi al neo entrato Bamba; quei problemi che invece vive sul fronte opposto l'altro neo entrato, il giovane Noelli, che vede grandinare dalle sue parti senza poter fare molto per ripararsi: al 33' Hado lavora un buon pallone al limite giocando con il corpo degli avversari, ne approfitta Gitteh che calcia rasoterra e buca il portiere aronese. Al 40' è di Taddei il gioiello che dalla distanza spedisce sul palo lungo sorprendendo Noelli che poco prima del triplice fischio finale si deve inchinare per la terza volta al diagonale da fuori area di Hado che sigilla il 5-3 finale.

ARONA-FERIOLO 5-3

Reti: 10' Cosentino (A), 14' Gessa (A), 25' Gessa (A), 31' Romano (A), 5'st Cosentino (A), 33'st Gitteh (F), 40'st Taddei (F), 45'st Hado (F).

Arona (4-3-3): Tornatora (26'st Noelli); Cima (25'st Valenza), Gaiga, Massara (22'st Manni), Mastromonaco (13'st Salviato); Mattioni (25'st Albieri), Valsesia (11'st Vaglica), Romano (22'st Bighinzoli); Pappalardo (11'st Ghiotti), Cosentino (11'st Vezzani), Gessa (1'st Giroldi). All. Ragazzoni.

Feriolo (4-3-1-2): Taddio (19'st Bamba); Savoini (1'st Capra), Menaglio (20'st Lomazzi), Finetti, Odoguardi (1'st Pingitore); Gallieni (1'st Taddei), De Nicola, Gitteh; Bianchi; Audi (22'st Santos), Guandalini (11'st Hado). All. Ochetti.

Carmine Calabrese

Leggi altre notizie:ARONA FERIOLO Focus