Il Fomarco cala gli assi sul mercato: "Restiamo coi piedi per terra" - I AM CALCIO VCO

Il Fomarco cala gli assi sul mercato: "Restiamo coi piedi per terra"

Piccinini e Perna con alcuni dei nuovi
Piccinini e Perna con alcuni dei nuovi
VcoPrima Categoria

E' un mercato a dir poco clamoroso quello che sta portando a termine il Fomarco Don Bosco, che si candida fin da subito ad un ruolo di possibile protagonista della prossima stagione in Prima categoria. Anche se, a dir il vero, in casa ossolana si prova a gettare acqua sul fuoco a partire dal riconfermato mister Tiziano Piccinini che per la sua squadra rivendica la possibilità di crescere a piccoli passi: "Dobbiamo restare con i piedi per terra perché la prima finalità del Fomarco è quella di vivere un campionato tranquillo continua a far crescere e debuttare i nostri giovani, come abbiamo fatto nella scorsa stagione quando hanno esordito 13 nuovi ragazzi e 6/7 di questi hanno giocato il settanta per cento dei minuti giocati dalla squadra. La politica deve continuare ad essere questa anche se in quest'estate abbiamo avuto delle occasioni di rinforzarci sul mercato e le abbiamo colte".

E forse proprio dal mercato in entrata bisogna partire per cercare di inquadrare la prossima stagione in salsa biancoverde. Il primo ad arrivare è stato Fabio Martinella che, anche per l'ottimo rapporto con Piccinini, ha scelto di lasciare la Cannobiese per sposare il progetto ossolano: "Martinella mi ha sempre confessato di voler giocare un anno in una squadra allenata da me - confessa Piccinini - e alcune fortunate coincidenze hanno fatto sì che il prossimo potesse essere quello giusto anche perché il giocatore ha sposato quella che da sempre è la politica societaria. In seguito proprio da Martinella ho saputo che Allioli per motivi personali stava cercando una sistemazione diversa dalla Cannobiese e mi sono fatto avanti con il giocatore perché al contempo Olivieri, che è stato il nostro portiere in questa stagione, mi ha comunicato che avrebbe avuto dei problemi a proseguire: pensavo che sarebbe stato difficile trovare una quadratura con Allioli invece ci abbiamo messo poco a trovare un accordo e anche lui farà parte della squadra per la prossima stagione".

Ma non è finita qui la pazza estate fomarchina perché dopo Fabrizio Allioli un altro ex Cannobio trova l'accordo con i biancoverdi per la prossima stagione nonostante tutto lasciasse presagire che dovesse passare il confine per giocare con gli svizzeri del Solduno, Joel Gnonto"Gnonto è stato una sorpresa, una sera ci siamo trovati tutti a cena e, probabilmente per la volontà di proseguire insieme dopo la stagione a Cannobio, anche lui mi ha espresso la volontà di vestire la nostra maglia nella prossima stagione. Non potevo lasciarmi sfuggire quest'occasione anche perché mi troverò nella prossima stagione ad avere in squadra, oltre al confermato Schirru capocannoniere della scorsa stagione, anche Gnonto andato ben oltre la doppia cifra e Pasin che con me due stagioni fa ha messo insieme 23 reti".

L'ultimo botto il Fomarco lo piazza mettendo sotto contratto, in questo attacco sfavillante, anche Simone Margaroli che, a 38 anni, potrebbe ritagliarsi un ruolo alla Altafini: "Era l'unico modo per inserire anche questo giocatore in un attacco come il nostro. Io vedo Margaroli per il Fomarco come se fosse l'Ibrahimovic del Milan di questa stagione, il giocatore che può farti fare il salto di qualità a livello mentale e che, con i suoi colpi, può risolvere più di una partita: lui ha capito che qui a Fomarco, dove conosce tutto l'ambiente, potrebbe ancora fare tanto e ha accettato di mettersi a disposizione di questo gruppo per togliersi delle soddisfazioni assieme a tutti noi".

Qualche uscita di peso dal gruppo della scorsa stagione c'è anche stata, a cominciare da Guido Mariano che potrebbe prendersi il classico anno sabbatico anche se sono in molti ad asserire che potrebbe essere un obiettivo di mercato del Virtus Villadossola dove ritroverebbe il suo "mentore" Massoni, ma il livello medio della rosa fomarchina si è alzato indiscutibilmente: "Siamo contenti del lavoro che abbiamo fatto insieme al presidente Maurizio Perna e ai direttori Massimo Pirone e Mauro Pirazzi, che ringrazio per avermi dato la possibilità di costruire una rosa competitiva in vista della prossima stagione. Abbiamo mantenuto i nostri equilibri all'interno dello spogliatoio dove il gruppo è stato spesso trainante nei momenti di difficoltà ma al contempo ci siamo rinforzati per vivere una stagione di tutta tranquillità; spesso ci si dimentica che innumerevoli volte nella scorsa stagione il Fomarco ha giocato con tanti fuori quota, una strada che vorremmo continuare a battere anche in questa stagione".

Chiuso il mercato o quasi ("ho un sogno, ma lo tengo per me..." dice sornione Piccinini) al Fomarco si è già tempo di porre le prime date in vista dell'inizio della prossima stagione: "Cominceremo a lavorare sabato 5 settembre - recita il programma del tecnico - e abbiamo già concordato tre amichevoli, il 9 con la Juve Domo al "Curotti" nel primo mercoledì di preparazione, il 12 un triangolare con Megolo e Voluntas Suna e il 13 con il Gravellona San Pietro. Abbiamo ancora un paio di gare da definire, per un totale di cinque amichevoli che ci accompagneranno all'inizio del campionato che sarà il 27: ho voluto così tante amichevoli affinché tutti abbiano lo spazio per giocare, per mettersi in mostra ed avere un'opportunità, ben sapendo che con cinque cambi anche durante il campionato ci sarà spazio per tutti, giovani compresi, soprattutto con giocatori intelligenti come sono quelli che mi ritrovo in rosa".

La rosa del Fomarco 2020-21:

Portieri: Fabrizio Allioli, Samuele Bionda, Daniele Tedeschi.

Difensori: Roberto Arceri, Lorenzo Bettineschi, Gianluca Capasso, Alessandro Pirone, Farouk Ridha, Fabio Solaro, Davide Ventura.

Centrocampisti: Raffaele Alberti Violetti, Luca Marta, Fabio Martinella, Fortunato Ollio, Alessandro Pezzi, Riccardo Sgrò, Gionata Tomola, Giacomo Visconti.

Attaccanti: Alessio Barbieri, Joel Gnonto, Simone Margaroli, Denis Pasin, Alessandro Schirru.

Carmine Calabrese