Il Verbania non muore mai, nel recupero il 2-2 al Savona - I AM CALCIO VCO

Il Verbania non muore mai, nel recupero il 2-2 al Savona

Pedrabissi, doppietta decisiva
Pedrabissi, doppietta decisiva
VcoSerie D Girone A

Non era certo un pareggio che alla vigilia avrebbe reso felice un Verbania che puntava molto sulla gara interna con il Savona per risalire la china della classifica, dopo l'ottimo successo genovese con il Ligorna. Ma, per come si erano messe le cose, tutti in casa biancocerchiata sono concordi nel dire che quello del "Pedroli", maturato agli sgoccioli di un match che sembrava stregato, dev'essere considerato un punto guadagnato anche se rimangono da smussare i tanti errori che la compagine lacuale ancora commette e che spesso non consentono di arrivare a conquistare il bottino pieno.

Rumba ligure La cornice di pubblico del "Pedroli" è di quelle da quadretto, con oltre mezzo migliaio di tifosi ad assiepare le due tribune per mostrare i colori di casa nonostante l'aria invernale renda rigido il pomeriggio soleggiato. Sia Cotta che De Paola si fronteggiano con 4-3-3 speculari sul terreno di gioco, con i padroni di casa che almeno inizialmente rinunciato all'ispirato Perpepaj destinato alla panchina mentre i liguri devono fare a meno di Kenneth Obodo, entrato nei gorghi del mercato di riparazione e ormai lontano dal capoluogo savonese. Il campo pesante non è ormai una novità a Verbania ma il Savona interpreta meglio l'avvio di partita lanciandosi a spron battuto nella metà campo locale: al 3' un diagonale di Giovannini sfuma a lato di poco ma al 10' è già vantaggio per gli ospiti con Ghinassi che trasforma in oro la punizione perfettamente calibrata da Disabato, mandando la sfera nell'angolino alto dove Russo può solo guardare. Il Verbania prova subito a replicare con una punizione di Pedrabissi che si infrange contro il corpo di Venneri senza impensierire Vettorel ma al 21' va in onda il remake del vantaggio ligure, ancora Disabato scodella in area per la testa di Ghinassi sul quale è pronto alla parata Russo che però non può opporsi al comodo tap-in di Stronati che beffa l'immobile difesa di Cotta. L'uno-due savonese è pesante per il Verbania che perde tutta la sua verve non riuscendo a rispondere alle giocate ospiti, anzi rischiando lo 0-3 al 43' quando Siani, superato anche Russo in uscita disperata, spedisce incredibilmente sul fondo a porta completamente spalancata quello che sarebbe stato il colpo di grazia.

Rimonta vertiginosa Non è il Verbania che i tifosi sono soliti conoscere quello sceso in campo nella prima frazione e Cotta interviene fin da subito sostituendo l'ex Gozzano Mutti con Colombo per rendere più offensiva la sua squadra che non ha più nulla da perdere. Ne beneficia tutta la manovra biancocerchiata, con la squadra che nella ripresa sembra trasformata: al 5' violenta conclusione di Austoni che si perde oltre la traversa, al 10' Vettorel esce a farfalle su un lancio dalle retrovie facendosi anticipare da Gatti che vede il suo colpo di testa vanificato dal salvataggio sulla linea di Ghinassi. Al 24' Austoni si avvita per andare a colpire il calcio d'angolo di Musso ma la sua conclusione non ha fortuna come sul fronte opposto avviene al tiro di Giovannini, controllato facilmente da Russo (26'). Il gol per il Verbania però è nell'aria e si materializza alla mezz'ora quando Pedrabissi con un pregevole colpo di tacco beffa Vettorel sull'ennesimo calcio d'angolo battuto da Musso. I padroni di casa tornano a credere nella possibile impresa ma già incombe il recupero, quattro minuti in cui succede di tutto: al 46' Austoni sfodera un diagonale su cui si immola Vettorel che devia in angolo con la punta delle dita. Passano pochi secondi però e lo stesso Austoni viene affossato in area: non ci sono dubbi per Bonacina che concede il rigore di cui si incarica Pedrabissi, regalando ai suoi un punto che a tratti sembrava ormai insperato.

VERBANIA-SAVONA 2-2

Reti: 10' Ghinassi (S), 21' Stronati (S), 30'st Pedrabissi (V), 48'st Pedrabissi rig. (V).

Verbania (4-3-3): Russo, Lonardi, Gioria, Fortis, Gatti, Mutti (1'st Colombo) Osei, Musso, Austoni, Artiglia (16'st Perpepaj), Pedrabissi. A disposizione: Strola, Margaroli, Gambino, Della Vedova, Ingignoli, Panzani. All. Cotta.

Savona (4-3-3): Vettorel, Tissone, Dinane, Venneri, Ghinassi, Albani, Giovannini (40'st Amendola) Lazzaretti (21'st Brignone), Siani, Disabato, Stronati (30'st D’Ambrosio). A disposizione: Guadagnin, Curci, Balla, Giorgi, Rovido, Padovan. All. De Paola.

Arbitro: Bonacina di Bergamo. (Assistenti: Nechita di Lecco e Monardo di Bergamo)

Note: Ammoniti Osei, Fortis e Austoni per il Verbania, Lazzaretti e Vettorel per il Savona. Recupero: 1'pt, 4'st.

IamCALCIO NOVARA per voi: due strumenti per sapere tutto su tutto il calcio novarese!        

- IL GRUPPO SU WHATSAPP. Il Canale dedicato alle squadre di Novara e provincia.  Entra tramite link di invito (clicca qui)   

- L'APP per Android. Ecco l'app di IamCALCIO dedicata a Novara e provincia: notizie, risultati in diretta, classifiche, foto sempre con te sul cellulare.

Carmine Calabrese

Leggi altre notizie:VERBANIA SAVONA Serie D Girone A