Arona, i gol arrivano nella ripresa - I AM CALCIO VCO

Arona, i gol arrivano nella ripresa

Valsesia guida il centrocampo aronese
Valsesia guida il centrocampo aronese
NovaraFocus

Ci vuole un tempo e più per vedere l'Arona trovare i gol nell'amichevole con l'Agrano giocata sul sintetico di casa, ma alla fine in casa lacuale possono essere contenti di una prestazione che consente ai tanti nuovi arrivati di entrare maggiormente negli schemi di gioco voluti da mister Ragazzoni per farsi trovare pronti alla ripresa del campionato, quando Gessa e compagni saranno chiamati ad affrontare il Vogogna per quello che già sembra uno spareggio per evitare l'ultimo gradino della classifica. Buone risposte le ha raccolte anche mister Lopardo che ha trovato il modo di imbrigliare gli avversari nella prima frazione, quella con la formazione titolare, mostrando una buona tenuta difensiva frutto di organizzazione e ordine tattico.

Lacuali spuntati Scivola via senza particolari sussulti un primo tempo che vede in campo tanti dei volti nuovi giunti in riva al lago Maggiore, dall'ex Stresa Salviato al perno di centrocampo Ravetto, fino al colpo Valsesia e al serbo Radisavljevic, attaccante classe '99 da poco giunto da Gavirate. L'Arona deve però registrare alcuni meccanismi difensivi, tanto che i primi veri pericoli li crea l'Agrano all'11', con una conclusione di Scavazza che impegna l'ex Vitali alla parata a terra. Valsesia si presenta al 24' obbligando Oglina a volare per intervenire a mano aperta sulla bella conclusione del regista di casa poi al 33' Ravetto sciupa svettando sul cross di Gessa ma schiacciando fuori bersaglio un pallone facile da appoggiare in porta. Un minuto dopo ancora Scavazza calcia da fuori area con Vitali che si rifugia in angolo per tenere inviolata la propria porta.

Fioccano i gol Nella ripresa cambia molto perché un Arona più convinto e aggressivo mette alle corde l'Agrano, che cambia fin da subito molti dei suoi interpreti perdendo forse le misure. Pederzani al 3' prova a ribaltare la situazione impegnando Vitali bravo a distendersi sulla propria destra ma al 7', quando Valsesia imbecca Gessa che con un pallonetto beffa il nuovo entrato Amerio, la diga cusiana crolla. Valsesia dalla distanza cerca il bersaglio grosso senza fortuna (18') ma pochi minuti dopo l'ingresso di Vergadoro spacca il match, l'attaccante al primo pallone toccato sfonda nella difesa granata servendo al centro un pallone che taglia tutta l'area e trova il comodo appoggia di Coscia all'altezza del secondo palo (23'). Al 28' lo stesso Vergadoro fa tutto da solo insaccando di prepotenza il 3-0 su un pallone vagante giocato con caparbietà da Ragazzoni poi c'è gloria anche per l'Agrano al 32', il classe 2003 Noielli non trattiene la conclusione di Tacchini e per l'ex Omegna Drogeja è semplice ribadire in rete il gol della bandiera cusiana. Al 35' è doppietta per Vergadoro che sulla prima conclusione trova l'affannosa risposta di Amerio ma poi è lesto a ribadire in rete per il 4-1 finale.

ARONA-AGRANO 4-1

Reti: 7'st Gessa (Ar), 23'st Coscia (Ar), 28'st Vergadoro (Ar), 32'st Drogeja (Ag), 35'st Vergadoro (Ar).

Arona (4-3-3): Vitali (30'st Noielli); Archita (16'st Omarini), Giani, Massara (16'st A. Romano), Salviato (16'st Cima); Ravetto (9'st Coscia), Valsesia, G. Romano (9'st Ragazzoni); Ghiotti (9'st Pappalardo), Radisavljevic (22'st Vergadoro), Gessa (22'st Bighinzoli). All. Ragazzoni.

Agrano (4-3-3): Oglina (1'st Amerio); Morea (1'st Pagani), Stefanazzi, Lombardi, Corbetta (1'st Corsico); Pederzani, Pettinaroli, Piras; Barbieri (1'st Longoni), Ardizzoia (9'st Drogeja), Scavazza (1'st Tacchini). All. Lopardo.

IamCALCIO NOVARA per voi: due strumenti per sapere tutto su tutto il calcio novarese!       

- IL GRUPPO SU WHATSAPP. Il Canale dedicato alle squadre di Novara e provincia.  Entra tramite link di invito (clicca qui)  

- L'APP per Android. Ecco l'app di IamCALCIO dedicata a Novara e provincia: notizie, risultati in diretta, classifiche, foto sempre con te sul cellulare.

Carmine Calabrese

Leggi altre notizie:ARONA AGRANO Focus