Maggiora, Calafiore la legge così: "Condannati da un gol preso presto" - I AM CALCIO VCO

Maggiora, Calafiore la legge così: "Condannati da un gol preso presto"

Gianni Calafiore, tecnico del Maggiora
Gianni Calafiore, tecnico del Maggiora
NovaraSeconda Categoria Girone A

Il Maggiora ha pagato a caro prezzo i primi minuti della partita, quando ha concesso alla Varzese lo spazio per colpire e segnare il gol decisivo della partita che i novaresi, durante tutto il resto della gara, non sono riusciti a recuperare. Un avvio ad handicap che la squadra di mister Gianni Calafiore ha pagato in soldoni pesanti, uscendo sconfitta da una gara che avrebbe potuto dare tutt'altro colore alla rincorsa intrapresa dai novaresi. "Ci ha condannato un episodio, un piccolo infortunio del nostro portiere Gioria che al momento di staccare verso la palla è scivolato. Noi abbiamo provato a fare la nostra partita ma abbiamo incocciato contro una squadra che non ti lascia giocare, fino alla fine abbiamo cercato il pareggio ma questo purtroppo non è arrivato".

Qualcosa è mancato alla formazione maggiorina, che alla partita con la capolista chiedeva i galloni per iscriversi ufficialmente alla corsa per una posizione importante di classifica. "Dobbiamo avere maggiore cattiveria, sia davanti alla porta che al momento di cercare l'ultimo passaggio, quello decisivo. Per il resto sono contento della partita fatta dalla squadra, probabilmente ci sarebbe potuto stare anche un pari anche perché il loro portiere almeno in un paio d'occasione ci ha impedito di segnare gol che parevano fatti. In un certo senso in gare come queste la classifica non conta, vai a giocare contro la prima in classifica e può venir fuori qualsiasi tipo di risultato; per il nostro cammino però questa gara valeva sei punti, non è andata bene ma non ci fermiamo, andiamo avanti per la nostra strada e cercheremo di fare ancora meglio nel girone di ritorno".

Le ambizioni di classifica del Maggiora sono probabilmente diverse da quelle della Varzese perché i novaresi non sono partiti all'inizio della stagione con l'obiettivo di vincere questo campionato. Certo che la continuità mostrata nelle ultime settimane aveva ingolosito la piazza che vedeva nella gara contro la Varzese l'opportunità di spiccare definitivamente il volo: "Abbiamo avuto due mesi di grande continuità, andando sempre a punti e migliorando sensibilmente la nostra classifica. Contro la Varzese il gol preso dopo pochi minuti ci ha tagliato un po' le gambe, poi i nostri avversari sono stati bravi ad inaridire tutte le nostri fonti di gioco. Nella ripresa la gara si è messa sul piano fisico e nervoso, di calcio se n'è visto poco da entrambe le parti, ma a livello di intensità il Maggiora ha risposto presente; ci è mancata un pizzico di lucidità nella conclusione, anche perché il campo pesante ci ha fatto arrivare stanchi ai minuti finali".

Carmine Calabrese

Seconda Categoria Girone A

ClassificaRisultatiStatistiche