Verbania, senza reti la trasferta in Versilia - I AM CALCIO VCO

Verbania, senza reti la trasferta in Versilia

Il Verbania che pareggia in Versilia
Il Verbania che pareggia in Versilia
VcoSerie D Girone A

Resta da capire se il punto guadagnato a Forte dei Marmi in casa Verbania debba essere considerato come un risultato positivo oppure no. In assoluto pareggiare in trasferta, in casa di una delle squadre coinvolte nella corsa playoff, non può mai essere considerata un'occasione persa ma con i toscani di Amoroso in dieci per oltre 40' nella ripresa resta l'amaro in bocca di non aver avuto il coraggio di provare a fare bottino pieno, un successo che avrebbe consentito ai biancocerchiati un tangibile balzo in classifica in attesa del recupero interno di mercoledì con il Bra.

Dalla parte delle donne Anche il Verbania, così come successo su gran parte dei campi italiani nello scorso weekend, scende in campo con la guancia marcata di rosso per la campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne. Sul campo i lucchesani partono bene con Doveri che al 7' impegna Russo in quella che sarà l'unica vera parata del match ma è intorno alla mezz'ora che la gara si accende, quando sul cross di Corio la traiettoria viene leggermente sporcata da Panzani che mette fuori tempo Austoni, altrimenti pronto per la comoda battuta a rete. I versiliani tornano a farsi vedere dalle parti di Russo al 33' con una punizione di Angelotti che sfila di poco oltre il palo alla sinistra della porta ospite ma rischiano tantissimo al 38' quando Manfredi rinvia corto colpendo la schiena di Sadouk, mancando di poco il rimpallo beffa che avrebbe potuto consegnare il vantaggio al Verbania. Prima del finale Falchini cerca l'incursione ma la difesa ospite è attenta e sventa il pericolo solo potenziale.

Ingenuità Non ci sono cambi ma il Verbania gioca senza timori di sorta facendosi vedere spesso in area toscana. Al 2' Ramponi calcia ma il suo tiro, deviato, non inquadra lo specchio: sul corner salta più in alto di tutti Austoni ma la testata è poco potente e facile preda di Manfredi. Al 7' l'episodio che potrebbe cambiare il match: Angelotti colpisce Artiglia che si stava riscaldando fuori dal campo, adducendo un'improbabile perdita di tempo da parte del giocatore verbanese; l'arbitro, imbeccato dal guardalinee lì nei pressi, mostra al giocatore il cartellino rosso lasciando il Real Forte Querceta in inferiorità numerica. Il Verbania però invece di approfittarne serra le fila, preferendo portare a casa un pareggio pur di non rischiare una sconfitta-beffa: la gara si fa compassata, fatta più di attese che di iniziative, e scivola via sui binari di un pareggio che, ad un certo punto, pare diventare scontato. Al 40' Ibe ha la grande occasione per rompere l'equilibrio ma la sua girata non fa paura a Manfredi che blocca senza problemi. Per il Verbania quello di Forte dei Marmi è il quinto risultato utile consecutivo (4 pareggi e una vittoria) ma resta un po' di amarezza per la mancanza di coraggio senza il quale diventa difficile andare lontano.

REAL FORTE QUERCETA-VERBANIA 0-0

Real Forte Querceta (3–5-2): Manfredi, Bertoni (32' Maccabroni), Angelotti, Biagini, Tognarelli, Guidi, Maffini, Lazzarini (41'st Belluomini) Falchini (15'st Giovanelli), Doveri (25'st Amico), Di Paola. A disposizione: De Carlo, Credendino, Fazzini, Musacci, Fantini. All. Amoroso (squalificato, in panchina Florio).

Verbania (5-3-2): Russo, Lonardi (31'st Cecon), Panzani, Piraccini, Pezzati, Fortis, Ramponi (31'st Gatti), Corio, Austoni (40'st Ibe) Sadouk, Colombo (35'st Gambino). A disposizione: Strola, Margaroli, Artiglia, Ottina, Musso. All. Galeazzi.

Arbitro: Burlando di Genova (Assistenti: Hader di Ravenna e Gaddoni di Faenza).

Note: Espulso al 7'st Angelotti (R) per comportamento non regolamentare. Ammoniti Biagini per il Real Forte Querceta, Corio, Panzani e Pezzati per il Verbania. Recuperi: 1'pt, 4'st.

Carmine Calabrese

Leggi altre notizie:VERBANIA Serie D Girone A