Coppa Promozione, il capolavoro lo firma l'Omegna - I AM CALCIO VCO

Coppa Promozione, il capolavoro lo firma l'Omegna

Il gruppo rossonero fa festa
Il gruppo rossonero fa festa
NovaraCoppe

Due gare su due vengono ribaltate rispetto al risultato della gara d'andata e gli ottavi di finale segnano il capolinea delle squadre novarese nella Coppa Piemonte di Promozione. Cadono Briga Sparta Novara per mano di Omegna Città di Cossato ma se la gara di bianconeri di Zanardi era ancora tutta da vivere considerato l'equilibrio del match d'andata giocato al "Bellotti" di Cerano, per il Briga il k.o. vissuto sul sintetico di Santa Cristinetta ha un sapore amaro con la capolista del girone A a dilapidare il vantaggio (1-2) maturato al "Boroli" di Gravellona Toce.

Che la gara sarebbe stata complicata per il Briga lo si è capito subito, dopo pochi secondi, quando Elca ha trovato il gol del vantaggio che ha consentito ai rossoneri di Tabozzi di credere in un'impresa alla vigilia poco pronosticabile. Tanto le assenze per Ramazzotti che ha tenuto in panchina nella prima frazione Baccin, Asole e Audi (buttati nella mischia in avvio di ripresa), oltre a Moretti e Nalesso ma va dato merito ai cusiani di averci creduto fin da subito, venendo premiato al 38', quando la sfortunata autorete di Appiah ha ribaltato la situazione, mandando al riposo l'Omegna qualificato. Nella ripresa il Briga ha provato a giocarsi le sue carte ma la rete-lampo di Cerini (5') ha gelato gli agognini a cui non è bastato il gol agli sgoccioli di Salvatore per riaprire la partita.

Combattuta dal primo all'ultimo minuto il match dell'"Ezio Abate" dove il Città di Cossato ha vinto per 2-1, conquistando il diritto di passare ai quarti di finali. Nocella dopo poco più di 10' e Marra dal dischetto nella ripresa hanno permesso ai biellesi di Forzatti di trovare quel vantaggio che lo Sparta Novara non ha saputo ribaltare come fatto all'andata, il solo gol di Sposito non è servito a ritrovare la via dei quarti di finale (cronaca e tabellino della gara).

Omegna e Citta di Cossato troveranno sulla loro strada le altre qualificate ai quarti di finale della Coppa di categoria: semaforo verde per Ivrea (sul Settimo), Venaria Reale (doppio pareggio con l'Union Bussolenobruzolo, decisiva la rete segnata fuori casa dai realini), Pedona Borgo San Dalmazzo (sull'Albese), Lucento (sul San Giacomo Chieri) e Santostefanese (sull'Arquatese). Per conoscere l'ottavo squadra qualificata al turno successivo bisognerà attendere il prossimo mercoledì quando Nichelino Hesperia e Villafranca incroceranno i tacchetti, con gli ospiti notevolmente favoriti dal 6-3 maturato nella gara di andata.

Il quadro del cammino di Coppa Piemonte Promozione - In lizza resta ancora l'Omegna

Carmine Calabrese