Agrano, vittoria-salvezza nel recupero di campionato - I AM CALCIO VCO

Agrano, vittoria-salvezza nel recupero di campionato

L'Agrano strappa i tre punti
L'Agrano strappa i tre punti
NovaraPrima Categoria Girone A

Era un vero e proprio scontro salvezza, anche se il campionato ha da poco abbandonato le battute iniziali, quello che si prospettava sul campo dell'Agrano come recupero della settima giornata di campionato rinviata per le avverse condizioni metereologiche. Il Borgolavezzaro veniva dal largo successo ottenuto domenica contro la Serravallese che aveva seminato buone sensazioni all'interno del gruppo di Rimola a differenza dei cusiani, scottati dalla sconfitta contro il fanalino di coda e ancora a secco di vittorie Oleggio Castello. Umori completamente ribaltati dal successo ottenuto dai granata di casa in una gara resa brutta dall'importanza della posta in palio, che non permetteva distrazioni ed errori di sorta.

Gioco di rimessa Speculari i moduli con cui i due tecnici scelgono di giocarsi la partita, un 4-3-3 che però le due formazioni interpretano in maniera differente. I padroni di casa sfruttano gli spazi lasciati liberi dal mobile Tacchini per infilarsi nella statica difesa novarese con i tagli gli esterni che alla lunga faranno male, gli ospiti puntano tutto sulla verve del giovane Quattrini, autore nell'ultimo turno di campionato di una ridondante tripletta. La prima occasione è di marca novarese all'11', punizione dal fronte destro di Guarlotti che la difesa respinge malamente sui piedi di Cavaliere, la cui conclusione ribattuta diventa buona per il tentativo di Zuccolo che lascia partire un rasoterra che Oglina riesce a contenere. Nonostante la buona partenza però, il Borgolavezzaro soffre molto il movimento del terzetto d'attacco cusiano che crea più volte, soprattutto dalla parte di Barbieri, i presupposti per sfondare. Al 13' un'iniziativa di Corbetta produce un calcio d'angolo sul quale Tacchini è bravo a girare di testa quasi senza saltare, la palla incoccia l'incrocio dei pali a Bertolini battuto; al 20' però i tentativi dell'Agrano vanno a buon fine, Barbieri elude il fuorigioco trovando un filtrante per lo stesso Tacchini che con un diagonale chirurgico consegna il vantaggio ai cusiani. Il Borgolavezzaro fatica a replicare, Rimola cambia la disposizione del suo centrocampo ma sono i padroni di casa a continuare a spingere: al 36' Mesiti devia di testa la punizione di Manini spiazzando il proprio portiere ma, per sua fortuna, la palla sorvola di poco la traversa, un minuto dopo sponda di Tacchini per Oioli rimasto in posizione d'attacco in seguito al calcio d'angolo, sballata la conclusione in porta del difensore. L'Agrano rischia moltissimo al 41' quando Oglina, sul tiro cross di Guarlotti, valuta male il rimbalzo della sfera che al contatto con il terreno fangoso prende un effetto velenoso rischiando di superarlo.

Occasione fallita E' il centrocampo la pietra dello scandalo per Rimola che cambia subito, inserendo il giovane Alpha per Rassè; e la mossa sembra pagare subito perché il Borgolavezzaro staziona stabilmente nei primi minuti sulla trequarti avversaria. Al 2' Quattrini lascia partire una conclusione potente che Oglina non si fida a trattenere indirizzando il pallone fuori dallo specchio, ma è un minuto dopo che gli ospiti hanno la grande occasione per rientrare in partita: Corbetta tocca involontariamente con il braccio un pallone scodellato in piena area di rigore ma con le nuove regole la massima punizione diventa inevitabile; dal dischetto si presenta Quattrini che batte bene ma Oglina è superlativo e arriva sulla sfera sventando il pericolo. E' il classico episodio che indirizza la partita perché di fatto il Borgolavezzaro uscirà dal campo lasciando il proscenio all'Agrano: al 7' Piras interviene di testa sulla punizione di Stefanazzi ma è sfortunato e la traiettoria supera la traversa per una questione di centimetri. I padroni di casa non hanno tuttavia bisogno di accelerare e si limitano a controllare una gara che, giocata a ritmi già bassi nella prima frazione, diminuisce ancora di intensità nella ripresa. Bisogna attendere il 24' per annotare il contropiede di Scavazza che gioca con Stefanazzi sul cui cross a centro area Tacchini arriva con qualche frazione di ritardo non riuscendo a deviare la sfera che sfila sul fondo. Sul fronte opposto Guarlotti cerca un traversone che taglia tutta l'area piccola senza che nessun compagno riesce ad intervenire (33'), il massimo di quello che riescono a creare i novaresi nella ripresa che, di fatto, terminerà senza veri tiri ospiti. E' quasi una conseguenza che negli spazi prodotti dai vani tentativi offensivi dei novaresi si infilino le ficcanti punte cusiane che nel giro di un paio di minuti arrotonderanno il risultato: al 35' Manini, direttamente su punizione e con la complicità di un non irreprensibile Bertolini, sigla il punto del raddoppio che Tacchini, con un taglio alle spalle della difesa che lo proietta a tu per tu con il portiere ospite, provvederà ad aumentare fissando il risultato sul 3-0 finale. Una mazzata sulla partita che si trascinerà stancamente fino al 90' senza più sussulti, con l'Agrano che si guadagna i punti necessari ad uscire momentaneamente dalla zona playout proprio a discapito del Borgolavezzaro.

AGRANO-BORGOLAVEZZARO 3-0

Reti: 20' Tacchini; 35'st Manini, 36'st Tacchini.

Agrano (4-3-3): Oglina; Pagani, Oioli, Finetti, Corbetta; Manini (44'st Morea), Stefanazzi (30'st Pettinaroli), Piras; Barbieri (46'st Longoni), Tacchini (40'st Chaw), Scavazza (38'st Castanò). A disposizione: Vitali, Lombardi, Bengono, Uwaifo. All. Lopardo.

Borgolavezzaro (4-3-3): Bertolini; Martella, Sironi, Zuccolo, Bricco; Rassè (1'st Alpha), Cavaliere (44'st Passarella), Taddi; Guarlotti, Quattrini (23'st Luidelli), A. Mesiti (39'st Salzano). A disposizione: Signorelli, Piciotti, Marsigliante, Santin, G. Mesiti. All. Rimola.

Arbitro: Pirtac di Alessandria.

Note: Ammoniti Oioli, Finetti, Oglina e Scavazza per l'Agrano, A. Mesiti, Taddi e Quattrini per il Borgolavezzaro. Al 3'st Quattrini (B) si fa parare un calcio di rigore.

Carmine Calabrese

Prima Categoria Girone A

ClassificaRisultatiStatistiche