Il Dormelletto corre verso l'inizio della stagione - I AM CALCIO VCO

Il Dormelletto corre verso l'inizio della stagione

Alessandro Martella
Alessandro Martella
NovaraFocus

Non mancano le attenuanti per lo Stresa che in settimana si è sottoposto ad un duro lavoro di preparazione per arrivare pronta alla gare di Coppa Piemonte che domenica la opporrà al Città di Baveno, avvio ufficiale della stagione 2019-20, ma l'amichevole di Borgoticino vinta meritatamente dal Dormelletto mette sotto i riflettori la squadra di Ulisse Raza che sta scalando posizioni nella considerazione degli addetti ai lavori dopo le perplessità destate in un'estate sicuramente complicata. L'ottimo precampionato dei novaresi, in cui il 3-1 allo Stresa e sicuramente la punta dell'iceberg, premia il lavoro della società che in poche settimane è riuscita a mettere a disposizione del tecnico una rosa eterogenea e con valori, che potrebbe dire la sua fin dal primo derby con l'Arona di domenica, che varrà per l'esordio in Coppa Piemonte Promozione.

Predominio stresiano Sono tanti i giocatori non in perfette condizioni all'interno del gruppo allenato da Antonio Talarico ma questo non nega allo Stresa di giocare un primo tempo in cui, se è vero che non arrivino gol, i borromaici stazionano in maniera quasi assoluta nella trequarti avversaria costruendo diverse volte i presupposti per mettere il pallone alle spalle dell'ex Bertolio. Archiviati i brividi dopo pochi secondi, quando un lancio di Albanese dalle retrovie mette Magliarella davanti a Bonassi con l'ex Agrano che cerca un pallonetto che supera il portiere ma non inquadra lo specchio, lo Stresa prende a costruire gioco appoggiandosi spesso su Menabò, vero fulcro del gioco "Blues"; al 10' è proprio lui, dopo aver eluso il fuorigioco a centrare rasoterra un pallone che Niang sbuccia favorendo Tuveri che da due passi spedisce oltre la traversa. Al 12' l'attaccante ex Trino ci prova in prima persona con una botta da fuori che mette paura a Bertolio ma sfila sul fondo. Al 21' sembra fatta per il vantaggio stresiano, Aresi incespica in piena area lasciando spazio a Niang che da tre metri o poco più sbaglia un gol che sembrava già praticamente fatto; passa un minuto e Kouadio con un virtuosismo libera al tiro Menabò che spara addosso al tempista Bertolio in uscita. Lo spartito del match non cambia, al 33' Testori ubriaca Aresi ma Bertolio risponde presente sul tiro non angolato. I novaresi faticano ad uscire dalla loro trequarti e al 36' una palla persa ingenuamente permette a Menabò di ripartire a spron battuto ma è la mira a far difetto al "10" borromaico che al 40' è anche sfortunato, timbrando un palo con una rasoiata potente sulla quale Bertolio non accenna neanche la parata. Il Dormelletto prova ad allentare la pressione al 43' con una scorribanda di Poletti, chiuso in angolo al momento di calciare, ma poco prima del riposo è ancora una volta clamoroso l'errore di Niang che non approfitta di un'uscita a vuoto del portiere avversario su calcio d'angolo depositando di testa sul fondo a porta sguarnita.

Gol da incorniciare L'esito del primo tempo lascia presupporre uno Stresa per il quale sia solo questione di tempo trovare la via della rete ma nonostante i cambi operati da Talarico la lucidità borromaica va via via calando permettendo al Dormelletto di rialzare la testa. Raza cambia molto nel primo quarto d'ora di gara dopo aver perso nel primo tempo Dosso (per lui possibile frattura) e dalla panchina pesca Martella, attaccante arrivato dal Magenta, che al 4' si presenta con una conclusione dai trenta metri che sorprende Barantani infilandosi all'incrocio dei pali: un gol da applausi che dà nuovo vigore alla manovra novarese che al 13' permette di accarezzare il raddoppio con la conclusione potente di Romano che obbliga Barantani a distendersi per evitare di capitolare nuovamente. Sul fronte opposto sono Scienza e Scibetta a tenere alta l'attenzione della difesa ospite, al 14' il funambolico esterno converge verso al centro chiamando Bertolio alla difficile respinta in angolo; al 24' però la ripartenza di Scienza è fulminea, il fantasista stresiano si incunea nella difesa del Dormelletto e serve il movimento intelligente del compagno che sull'uscita di Scottini fulminea il portiere realizzando l'1-1. Poco dopo la mezz'ora Kouadio riceve spalle alla porta una punizione veloce trovando modo di girarsi in area senza inquadrare lo specchio novarese. Ma il Dormelletto non intende perdere quello che sarebbe un risultato di prestigio e anzi addirittura con il giovanissimo Gackou al 35' si riporta in vantaggio: il giocatore, appena entrato, dimostra alcun timore reverenziale sfoderando una conclusione in tutto e per tutto simile a quella provata una mezz'oretta prima da Martella ottenendo lo stesso esito, palla sotto la traversa e novaresi nuovamente avanti. Lo Stresa non ha più la forza di replicare, anzi è il Dormelletto che continua a spingere: al 36' Dell'Aversano fraseggia a due con Martella prima di lasciar partire un diagonale troppo largo, al 41' Diana mette Pregnolato davanti al portiere ma la conclusione è sballata e scivola larga. Al 44' Romano disegna una traiettoria straordinaria timbrando l'incrocio dei pali ma poco dopo (46') viene premiato da un diagonale a giro che si insacca alle spalle di Barantani per il 3-1 e di fatto chiude la partita.

STRESA-DORMELLETTO 1-3

Reti: 4'st Martella (D), 24'st Scibetta (S), 35'st Gackou (D), 46'st Romano (D).

Stresa (4-2-3-1): Bonassi (1'st Barantani); Feccia (1'st Chiaromonte), Candolini, Agnesina (1'st Pici), Lopez (1'st Riva); Frascoia (11'st Campanaro), Testori (11'st Diaz); Tuveri (1'st Scienza), Menabò (11'st Rossi), Kouadio; Niang (1'st Scibetta). A disposizione: Grassi. All. Talarico.

Dormelletto (4-3-1-2): Bertolio (19'st Scottini); Curioni (14'st Zotti), Ely (1'st Tosi), Aresi (5'st Romano), Dosso (22' Montagnese); Albanese (19'st Gackou), Medina (12'st Moraca, 23'st Diana), Magliarella; Bonomi (4'st Lika); Vaglica (1'st Martella, 39'st Leonardi), Poletti (13'st Dell'Aversano, 36'st Pregnolato). All. Raza.

Carmine Calabrese

Leggi altre notizie:DORMELLETTO STRESA Focus