Amichevoli: il Baveno fa paura, sette squilli alla Cannobiese - I AM CALCIO VCO

Amichevoli: il Baveno fa paura, sette squilli alla Cannobiese

Cerutti, in crescita con il Baveno
Cerutti, in crescita con il Baveno
NovaraFocus

L'ultimo weekend di amichevoli, tra Eccellenza, Promozione e Prima categoria, è ormai andato in archivio: all'orizzonte c'è già la Coppa che domenica 1 settembre toglierà ufficialmente il velo alla stagione del calcio dilettantistico provinciale. Ma l'ultima domenica non è stata messa alle spalle senza regalare ancora una volta risultati inaspettati, che mettono molto pepe sull'avvio ufficiale della stagione.

Rimonta mancata Non si può non assegnare la copertina della domenica al Città di Baveno di Rino Molle, capace di demolire la Cannobiese sotto un pesante 7-1: i biancorossi di Ferrari sono arrivati scarichi e provati al confronto del "Galli" lasciando via libera ad una squadra che ha preso a segnare con il pallottoliere e che a fine giornata conta le doppiette di Cerutti e Romano oltre alle reti di Clausi, Cagia e Salzano; per i cannobini solo la soddisfazione del gol della bandiera, firmato Margaroli. Vittoria anche per la Romentinese e Cerano che sfodera il nuovo arrivo Gulin (una doppietta per lui) nel 4-2 all'Equipe Lombardia in cui trovano gloria anche Migliavacca e Bugno. Qui cominciano le note dolenti, con le sconfitte interne per Accademia Borgomanero Oleggio: gli agognini vanno sotto di tre reti con l'Omegna (Comparoli, Elca e Cabrini in rapida successione) e cercano di rientrare in corsa con la doppietta di Poi riuscendo però solamente a rendere meno amara la sconfitta (2-3); nessun gol invece per gli "orange" di Dossena che devono piegare il capo di fronte alla Vergiatese (0-2). Le due sconfitte si troveranno di fronte per la gara di Coppa a Santa Cristinetta che, con molta probabilità, verrà anticipata a sabato sera (20.30).

La Sparta col piede giusto Non sono tutte rose e fiori neanche tra le squadre di Promozione, tra le quali non mancano le sorprese negative. Tra queste c'è sicuramente la sconfitta del Briga con il Momoun 3-1 con Jatta mattatore che lascia più di un dubbio sulla squadra di Ramazzotti. Si sprecano i sorrisi bianconeri della Sparta Novara, la squadra di Zanardi alla prima uscita stagionale trova subito i gol di Petrone (doppietta) e Salvetti per superare a domicilio i pavesi della Gravellonese. Vince anche l'Arona in quello che di fatto resterà l'ultimo impegno di precampionato per i ragazzi di Fanelli: 3-1 lacuale a Bogogno con l'Oleggio Castello propiziato dai gol di Ferrari, Coscia e Giani tra i quali si frappone De Nicolo ma con la gara già sul 2-0. Vince anche il Dormelletto che fa 1-0 grazie a Romano contro l'Olgiatese, Prima categoria lombarda, confermando la crescita della formazione di Raza rispetto alle ultime uscite.

Macchina da gol Non c'era forse modo migliore di esordire per il San Nazzaro Sesia che, sul campo del Lumellogno, ottiene un vistoso successo (3-6) che fa ben cominciare la stagione della squadra di Fallarini. Il Lumellogno è però andato due volte in vantaggio con Toufaoui prima di cedere ai sesiani che hanno sfruttato i gol di Ranzani, Fracassina e Gavinelli, oltre alla doppietta di Scalvini e ad un'autorete, per vincere la gara; inutile il sigillo finale di Francesco Oliva sporcato da una deviazione forse decisiva di Vaccino. Bottino pieno anche per il Comignago che batte il Riviera d'Orta (3-0) con le reti di Del Bene, inseritosi perfettamente negli schemi di Mastromonaco, Masciaga e Degiorgi. Comincia con il piede giusto anche la Sanmartinese che supera l'Olimpia Sant'Agabio (2-1) con le reti di Arcari e Freguglia che rendono inutile il gol neroverde di Dodaj. Chiude il Borgolavezzaro, ma quella dei ragazzi di Rimola è una sconfitta pesante: 4-1 per la Turbighese ma novaresi che sono rimasti in partita fino a dieci dalla fine sul risultato di 2-1.

Ecco la Seconda Prima domenica in campo anche per alcune squadre di Seconda categoria, che si affrontano tra di loro: ne nascono due pareggi, quello di Veruno dove i padroni di casa devono rimontare il Cameri passato per primo in vantaggio con Zaccone sfruttando la rete di Buschini (1-1) e quello di San Maurizio dove i biancoverdi di Seghezzi se la vedono brutta con il San Rocco, avanti con i gol di Marangon e Capacchione, rimontando con l'uno-due nel finale firmato da Motta e Camama, ragazzo ancora in prova ma dalle buone qualità messosi in mostra con gli Amatori del Riviera d'Africa.

Carmine Calabrese