Il Verbania sulla questione stadio: "Adeguamenti per la Serie D"

Il progetto dei lavori del Pedroli
Il progetto dei lavori del Pedroli

Le normative della Serie D impongono al Verbania di intervenire sullo stadio "Pedroli" per adeguarlo alle necessità richieste dalla nuova categoria. Questi interventi nei giorni scorsi, ancorché non esplicicati, hanno dato il là ad alcune polemiche da parte della tifoseria biancocerchiata che temeva di essere "dirottata" in un luogo differente da quello sempre occupato nello stadio cittadino; polemiche che la società ha tenuto a spegnere in maniera celere presentando in via ufficiale i lavori di ammodernamento dello stadio richiesti dopo il sopralluogo da parte della FIGC.

I lavori saranno seguiti in maniera attiva dal Presidente Elio Del Monaco, di professione architetto e quindi in grado di entrare nel merito della risistemazione dello stadio verbanese: "Gli interventi da realizzarsi allo Stadio Pedroli, sono stati richiesti dall'Ispettore F.I.G.C. per adeguare la struttura al Regolamento Impianti Sportivi Serie D e sono sicuramente migliorativi".

Nello specifico, ecco quanto verrà operato al "Pedroli" prima dell'avvio della nuova stagione:

- Realizzazione di spogliatoio arbitro donna, di misura non inferiore a mq 10,00, attrezzato e dotato di doccia e servizio igienico;

- Box per speaker;

- Sala medica attrezzata di misura non inferiore a mq 10;

- Realizzazione di settore ospiti. Questo dovrà avere accesso autonomo con percorso separato, sino alla postazione. Il settore dovrà essere separato da pannelli in rete fissa omologata, con offendicolo, di altezza non inferiore a mt 2,50;

- Realizzazione nuovo cancello (giallo) di mt 2,40 a doppia anta, sulla rete del campo da gioco, in prossimità del settore ospiti, per evacuazione di emergenza verso il terreno.

La questione che più ha destato perplessità è però proprio quella dedicata al fantomatico Settore Ospiti, necessario in un impianto che ospita gare di Serie D. Il Verbania ha risolto la questione salvaguardando i propri tifosi che non dovranno abbandonare il proprio posto in gradinata, come spiegato chiaramente nel Comunicato Stampa della società biancocerchiata: la separazione verrà realizzata, sul lato ovest (in prossimità della palestra) a partire dall'angolo del campo di gioco sino al recinto murario in prossimità dei pini. Di fatto in prosecuzione lineare del lato lungo. Sul lato gradinata, la separazione avverrà sull'allineamento della parete del servizio igienico (il quale per regolamento deve essere garantito agli ospiti). La gradinata viene confermata nella sua interezza. La copertura delle torrette è – invece – da sempre inibita al pubblico ed inagibile a causa della insufficienza strutturale. Si sta valutando infine la possibilità di installare una tribunetta ad elementi prefabbricati componibili dietro la curva, come settore ospiti.

Porta chiusa dunque a qualsiasi polemica con la chiosa finale del presidente Del Monaco: “Questi interventi non modificano in alcun modo l’area utilizzata dal tifo organizzato del Verbania Calcio, di cui non comprendiamo la genesi delle dichiarazioni dei giorni scorsi. Vorrei invece ringraziare l’Amministrazione Comunale per la vicinanza e la fattiva collaborazione ancora una volta dimostrata nei nostri confronti”.

Carmine Calabrese

Leggi altre notizie:VERBANIA