Valduggia, che mercato! I sesiani si candidano per essere protagonisti

Lamine Gningue, colpo in entrata
Lamine Gningue, colpo in entrata

Spiazzata dall'improvvisa e inattesa partenza dell'uomo che aveva movimentato il mercato della scorsa estate, Filippo Capacchione volato al Bulé Bellinzago, la dirigenza del Valduggia non ha voluto farsi trovare impreparata rispondendo con un poker di nuovi acquisti che pongono fin da ora la formazione del riconfermato Arbellia tra le pretendenti più serie al prossimo campionato di Promozione.

C'era da sostituire Andrea Cattaneo in porta e in casa Valduggia si è pensato subito a Filippo Beltrami, in uscita da Arona dopo la rovinosa retrocessione dall'Eccellenza dei lacuali ma in passato anche a difesa della porta del Verbania. Sempre da Arona il nome nuovo è quello di Lamine Gningue, centrocampista dalle spiccate caratteristiche offensive che nel disegno di Arbellia dovrà sostituire in tutto e per tutto il partente Capacchione: Gningue dalla sua ha forse minor impatto sotto porta rispetto all'ex Oleggio ma può vantare un rapporto già consolidato con il tecnico che ha già allenato il giocatore nella felice parentesi alla Castellettese, con annessa vittoria del campionato e salita in Promozione dei ticinesi.

Il rapporto da sempre molto stretto tra la compagine del presidente Rigamonti e l'Accademia Borgomanero ha portato in dote alla squadra della Valsesia due pezzi da novanta come Davide Giovagnoli Matteo Francioli, giovani che molto bene hanno fatto con la casacca rossoblu in questa e nelle passate stagioni: Giovagnoli, perno di centrocampo che non disdegna l'inserimento in zona gol, prenderà il posto nella scacchiere di Arbellia di Roberto Armiraglio jr., che ha deciso di appendere le scarpe al chiodo al termine di questa stagione, mentre Francioli andrà a riempire la casella del terzino completando il reparto difensivo del Valduggia.

Quattro giocatori provenienti dall'ultima Eccellenza dunque per il mercato valduggino che il direttore generale Robert Armiraglio non considera ancora concluso: "Faremo ancora qualcosa ma senza fretta, probabilmente inseriremo un'altra pedina a centrocampo e poi ci concentreremo sui giovani. Vogliamo migliorare la rosa da destinare a mister Arbellia per inseguire un piazzamento migliore rispetto a quanto fatto nell'ultima stagione".

Carmine Calabrese

Leggi altre notizie:VALDUGGIA