Oleggio Castello e Comignago, sarà Prima categoria!

La festa dell'Oleggio Castello
La festa dell'Oleggio Castello

Oleggio Castello Comignago hanno fatto fruttare il secondo posto in classifica regalatogli dalla stagione regolare e, vincendo le rispettive finali con Quaronese e San Nazzaro Sesia, si sono guadagnate l'accesso alla prossima Prima categoria chiudendo un cerchio che da diverse stagioni vedeva le due squadre novaresi in lizza per provare il grande salto, sempre fallito ai playoff.

Due successi con identico punteggio, 2-1, che permettono alle squadre di Andrea Sorrenti e Lino Mastromonaco di festeggiare davanti ai propri tifosi sciogliendo la tensione di una stagione lunga e difficoltosa. Decisivo in casa castellana l'arrivo nel mercato dicembrino di Lorenzo Dolcemascolo: l'ex Stresa ha impiegato qualche settimana per ritrovare la forma migliore dopo quasi due stagioni di inattività ma ha dato all'attacco oleggese il peso specifico che è forse mancato nella prima parte di stagione. Sono arrivati proprio dai suoi piedi le due reti qualificazioni, i gol che hanno permesso ai padroni di casa di ribaltare l'iniziale vantaggio siglato dopo appena 6' dal sesiano Medana.

Il Comignago, consapevole di avere a disposizione due risultati su tre, ha controllato la partita con il San Nazzaro Sesia che, dopo la delusione di Coppa patita al "Curotti" con il Virtus Villa vede sfilarsi dalle mani anche il secondo obiettivo stagionale rimanendo con un pugno di mosche. Mantoan sul finire del primo tempo ha lanciato la volata dei gialloblu che nella ripresa hanno subito raddoppiato con Caon (6'). Fatale dal dischetto l'errore di Fracassina che ha reso vano il successivo gol di Gavinelli, che non è bastato alla compagine di Fallarini per prolungare la sfida ai supplementari.

Il quadro completo dei playoff di Seconda categoria

Carmine Calabrese