Calcio piemontese in lutto, si è spento Bacchetta

Ermelindo Bacchetta
Ermelindo Bacchetta

A luglio avrebbe compiuto 72 anni Ermelindo Bacchetta, spentosi nelle scorse ore dopo essere stato a capo per quasi un decennio del calcio dilettantistico piemontese partendo dalla sua Ornavasso.

Nato nel 1947 a Domodossola, Bacchetta ha ricoperto importanti ruoli non solo nel calcio ma anche a livello civile ed imprenditoriale, amministrando la ditta di famiglia operante nel settore metalmeccanico e ricoprendo la carica di Sindaco di Ornavasso e di assessore della comunità montana della Val d'Ossola.

Calciatore prima, segretario successivamente fino ad assumere la carica di presidente dell'Ornavassese, Bacchetta nel 1997 è entrato a far parte del consiglio del Comitato Regionale Piemonte Valle d'Aosta rimanendone vicepresidente vicario fino al 2008, quando decise di concorrere per la presidenza. Diventato primo uomo della Figc piemontese nel 2009, per due mandati ha retto le sorti del calcio regionale fino all'avvento dell'attuale presidente, Christian Mossino, che nel 2016 è succeduto a Bacchetta sullo scranno più alto dei vertici del calcio di Piemonte e Valle d'Aosta. Ricevuta la Benemerenza della LND e la stella di bronzo al merito sportivo del Coni, Bacchetta nel 2017 è assurto al ruolo di vicepresidente vicario della LND diventando di fatto il secondo uomo nella scala gerarchica dopo il presidente Cosimo Sibilia.

E proprio Sibilia ha voluto ricordarlo con queste parole: “Sono profondamente rattristato per la sua scomparsa, la Lega Nazionale Dilettanti oggi ha perso un grande dirigente ed un uomo animato da nobili principi. Da parte mia e di tutto il Consiglio Direttivo, giunga alla famiglia il più sincero cordoglio ed un affettuoso abbraccio in questo momento di dolore”. 

I funerali, a cui parteciperà tutta la comunità a lui cara, si terranno domenica 19 maggio (14.30) ad Ornavasso.

Carmine Calabrese