Colpo grosso Dinamo Omegna, Boldrini: "Continuiamo a sperare"

Matteo Boldrini, Dinamo Omegna
Matteo Boldrini, Dinamo Omegna

L'autorità con cui la Dinamo Omegna ha gestito lo scontro diretto con il San Maurizio, riuscendo a portare a casa tre punti di fondamentale importanza per alimentare le speranze di mantenere ancora aperto il discorso primo posto, lascia ben sperare mister Matteo Boldrini sul cammino dei cusiani, chiamati a non abbassare la concentrazione alla ricerca di una difficile rimonta: "Temevamo questa gara perché il San Maurizio è una grandissima squadra ed è allenata da un tecnico molto bravo, sono insieme già dall'anno scorso e sanno cosa devono fare in campo. Venivamo, così come loro, da un periodo non troppo positivo e una vittoria come questa ci serviva perché aver riposato dopo aver perso in maniera meritata a Montecrestese ci ha obbligato a mordere il freno; abbiamo avuto il tempo di preparare bene questa gara e sono particolarmente contento perché la risposta che hanno dato i ragazzi è quella che mi aspettavo e mi ha reso orgoglioso".

Il Maggiora continua a vincere per cui diventa difficile, senza un passo falso degli avversari, colmare un gap che in questo momento rimane importante, ma la Dinamo deve farsi trovare pronta a cogliere qualsiasi occasione gli venga concessa dagli avversari per non avere più rimpianti in questo campionato: "Abbiamo perso tanti punti con squadre alla nostra portata - ricorda Boldrini, - non siamo stati subito pronti ad entrare nella mentalità giusta che ci richiedeva il campionato perché poi negli scontri diretti siamo andati bene, vincendo entrambe le gare in casa e pareggiando sia a San Maurizio che a Cavallirio con il Maggiora. In questo momento dobbiamo pensare partita dopo partita perché abbiamo avuto l'occasione nella quale tutto poteva dipendere da noi e l'abbiamo sciupata; ora dobbiamo prima di tutto tornare a fare bene noi e poi sperare".

Non si può non cominciare a ragionare anche sui playoff perché questo potrebbe essere l'approdo della Dinamo Omegna a fine stagione. Playoff importanti che possono valere la Seconda categoria e che probabilmente rimetterà sulla strada dei cusiani proprio il San Maurizio: "Giocare le partite importanti ci è sempre piaciuto anche se logicamente sarebbe stato bello lasciarlo fare agli altri vincendo il campionato. In questo momento però è presto per pensarci, dobbiamo ancora conquistarli perché la matematica ancora non ci dice che li disputeremo sicuramente per cui cerchiamo di evitare altre brutte prove come quella di Montecrestese e non guardiamo troppo oltre".

Carmine Calabrese

Leggi altre notizie:DINAMO OMEGNA