Boccata d'ossigeno per il Verbania, ritornano i tre punti

Il Verbania fa festa con i tifosi
Il Verbania fa festa con i tifosi

Al “Pedroli” di Verbania va in scena il 26° atto del campionato di Eccellenza girone A. Ad affrontare i padroni di casa che guidano la classifica è la Pro Eureka, squadra torinese che sta disputando una buona stagione, trovandosi ora infatti in zona play-off. Se i torinesi sono reduci da un momento molto positivo, culminato con la vittoria casalinga in casa contro il Borgovercelli, lo stesso non si può dire per i ragazzi di Frino che stanno attraversando un periodo di appannamento, facendo così rientrare in battaglia per il titolo i valdostani del PontDonnaz HoneArnad.

Uno-due micidiale L’unico obiettivo per il Verbania non possono che essere i tre punti, lo si capisce subito dal modulo offensivo disegnato dal tecnico di casa e dall’atteggiamento dei ragazzi di Frino che vogliono invertire la rotta intrapresa nelle ultime settimane. Al 3’ è già a referto la prima occasione da rete dei verbanesi: Kambo scappa sull’out di destra con una percussione di fisico per mettere al centro un pallone sul quale Austoni arriva per primo indirizzando di pochissimo a lato. Due minuti più tardi arriva la risposta dei torinesi: punizione di Niada, Ramponi colpisce di testa all’indietro e per poco non sfiora l’autorete. Al 6’ ancora Verbania protagonista con Kambo e Ramponi che lavorano in tandem sulla fascia destra, il cross del giovane esterno è leggermente lungo per Austoni che per poco non impatta la rete del vantaggio. Proprio quando la Pro Eureka sembra aver preso le misure agli avversari arriva il meritato vantaggio per la capolista: Austoni recupera un pallone sporco al limite dell’area, si traveste da assist man e serve l’accorrente Artiglia che con un piattone preciso fa esplodere di gioia i suoi tifosi (21'). Non ci stanno i torinesi ad accettare lo svantaggio, al 30’ è un super Russo a togliere le castagne dal fuoco prima su Chirone e poi su Nosenzo con una doppia parata da grande portiere. Gol sbagliato, gol subito: al 37’ Lenz cambia campo verso Ramponi che da posizione impossibile realizza la rete del raddoppio dimostrandosi decisamente uno dei migliori in campo. Nell’ultimo minuto della prima frazione potrebbe arrivare il tris per il Verbania, ma il maldestro rinvio di Francia che aveva provato a rilanciare lontano il cross di uno scatenato Ramponi, si infrange contro il palo a Zamariola battuto.

Errori sotto porta Decisamente più avara di emozioni la seconda frazione di gioco con la Pro Eureka non in grado di impensierire Russo e il Verbania che cerca di abbassare i ritmi di gioco. Il primo tiro della ripresa arriva solo al minuto 18 ed è scoccato dal capitano torinese Taraschi, pallone che finisce alto. Alla mezz’ora sussulto Verbania, Ramponi serve Kambo a rimorchio ma il centrocampista calcia troppo debolmente facendosi murare da un difensore. Nel finale la Pro Eureka si riversa in attacco ma le ultime occasioni del match sono tutte di marca Verbania: al 40' Romano tentenna troppo in area di rigore perdendo l'occasione di triplicare, nei minuti di recupero Austoni calcia alto da buona posizione dimostrando di non essere nel periodo di maggior splendore della sua stagione. Ottima vittoria per i ragazzi di Frino che rispondono al successo dei valdostani di Cusano e continuano la propria scalata verso la Serie D.

VERBANIA-PRO EUREKA 2-0

Reti: 21' Artiglia, 37' Ramponi.

Verbania (4-2-3–1): Russo, Musso, Lenz, Gatti, Fortis, Kambo (32'st Romano),  Corio, Ramponi (43'st Bianchi), Austoni, Piraccini, Artiglia (22'st Tinelli). A disposizione: Cavadini, Sistino, Adamo, Spinelli, Borgotti, Anessi. All. Frino.

Pro Eureka (3-5-2): Zamariola, Nosenzo, De Letteriis, Costa, Mosca (38'st De Paolis) , Francia, Chirone (28'st Virardi) , Piotto, De Lorentiis (44'st Fadda), Niada, Taraschi. A disposizione: Mattiello, Recano, Burei, Chiarle, Verlucca, Gaglietta. All. Tosoni.

Arbitro: Munfuletto di Torino.

Note: Ammoniti Russo e Gatti per il Verbania; Niada per la Pro Eureka. Espulso il dirigente accompagnatore del Verbania D’Amato per proteste. Presenti 300 spettatori circa.

Gianni Foralosso

Leggi altre notizie:VERBANIA PRO EUREKA