Pissardo, missione compiuta: "Conquistati tre quarti di salvezza"

Pierguido Pissardo
Pierguido Pissardo

Ha il sapore dell'opera portata a termine il post gara della partita con l'Arona per l'allenatore del Città di Baveno Pierguido Pissardo. I tre punti conquistati sul campo della squadra che al momento occupa il penultimo posto della graduatoria valgono doppio in casa biancoblu perché servono a mettere una distanza importante tra sé e le squadre che ancora si stanno giocando la salvezza: "Credo che oggi, avendo messo tra noi e la penultima ben 17 punti con questa vittoria, possiamo dire di poter essere un po' più tranquilli in quanto se anche dovessimo mai arrivare quint'ultimi la regola dei dieci punti di distacco ci mette al riparo da brutte sorprese. E' stato anche per questo un risultato importantissimo, la gara si era messa subito bene ma quando siamo rimasti in dieci con un'espulsione un po' avventata è ovvio che salta tutto: ci mancavano, come del resto anche all'Arona, tre o quattro giocatori fondamentali e riuscire ad ottenere ugualmente questo successo è appagante. L'unica pecca è il fatto di aver preso ancora gol, è una vita che non finiamo imbattuti e oggi lo abbiamo preso addirittura a difesa schierata; dopo l'espulsione poi è stata una battaglia perché fare oltre un tempo in inferiorità numerica non è semplice ma oggi era fondamentale vincere e ce l'abbiamo fatta".

Una partita scorbutica quella con l'Arona, con tanti interventi sanzionabili e l'espulsione di Casarotti per un fallo più plateale che cattivo. Per assurdo proprio il cartellino rosso ha costretto il Baveno a tirar fuori quel carattere che magari, in altre occasioni, la squadra aveva mancato di mostrare: "Sono particolarmente contento della ripresa della mia squadra - continua Pissardo - anche perché non abbiamo mai praticamente concesso l'opportunità di pareggiare all'Arona anzi, forse siamo andati più vicini noi al 3-1 che loro al 2-2. Se non hai carattere questo campionato ha dimostrato che non porti a casa punti con nessuno ed oggi l'abbiamo avuto, riuscendo a conquistare quello che abbiamo lasciato per strada in altre domeniche".

Carmine Calabrese

Leggi altre notizie:CITTà DI BAVENO