Attacchi in vacanza anticipata, Ornavassese e Trecate restano a secco

I due tecnici, Fusé e Mantegazza
I due tecnici, Fusé e Mantegazza

Non sono certamente nel loro miglior momento di forma Ornavassese e Trecate, anche se da una sfida tra seconda e terza del campionato era forse lecito attendersi qualcosa di più di uno 0-0 con pochi sussulti. La vetta della classifica ormai è andata e non da oggi per cui si gioca per guadagnarsi la miglior posizione in vista dei playoff che decideranno chi potrà giocarsi l'ulteriore salto in Promozione. Il pareggio va sicuramente più a genio agli ospiti, che mantengono i sei punti di vantaggio sugli ossolani scivolati dal terzo al quarto posto, ma con un successo i biancorossi avrebbero forse potuto continuare a sperare di saltare la prima parte dei playoff presentandosi direttamente ai turni successivi, eventualità che al momento sembra uscita dai radar della società novarese.

Poca precisione Eppure le due formazioni scelte dai rispettivi tecnici sono le migliori possibili, non avendo né Ornavassese né Trecate grandi assenze da lamentare. La squadra di Fusé viene però da due 0-0 consecutivi (tre con quello di questa settimana) e ha paventato nelle ultime uscite una netta difficoltà nel trovare la porta avversaria; le stesse difficoltà che sta vivendo anche il Trecate, seppur i novaresi siano riusciti spesso nei finali di gara ad "aggiustare" risultati altrimenti negativi portando a casa punti pesanti. Al 2' Roma calcia senza pensarci due volte saggiando i riflessi di Bozzetti che alza sopra la traversa; risponde l'Ornavassese al 17', Zonca si libera a centrocampo della pressione di Baroni lanciando nello spazio Stasolla, Scarlatti resta in piedi fino all'ultimo facendo scudo con il corpo sulla conclusione dell'attaccante avversario. L'occasione potrebbe aprire il match che invece scivola via nell'apatia generale fino al 27', quando una progressione di Marchetti spacca la difesa di casa consentendo al novarese di centrare dalla linea di fondo un pallone interessante che la girata di Tugnolo spedisce alta. Korelic ci prova dalla distanza senza trovare la giusta misura nella conclusione (35') così come Roma, che al 42' è bravissimo nel seguire l'affondo di Tugnolo arrivando dalle retrovie ma meno nel calciare, con la palla che sfila senza far male. Più impegnativa per Bozzetti la punizione di Carfora su punizione, la battuta è tesa e potente e costringe il portiere ossolano a metterci i pugni senza arrischiare la presa (44').

Pressione ossolana L'Ornavassese sa che accontentarsi del pari potrebbe significare vedere il bicchiere mezzo vuoto e nella ripresa ci mette maggior determinazione nell'attaccare la retroguardia biancorossa, che vive qualche affanno per almeno una ventina di minuti. All'8' la stoccata di Korelic è ben indirizzata e solamente una deviazione salva Scarlatti da sicura capitolazione; un minuto dopo lo stesso centrocampista sugli sviluppi di calcio d'angolo tocca quel tanto che basta per mettere in difficoltà il portiere del Trecate che, sorpreso da una traiettoria che non vede partire, ci mette la mano aperta trovando l'ausilio di Marchetti che allontana senza badare a fronzoli. All'11' è la volta di Stasolla che ci prova in rovesciata senza trovare lo specchio trecatese che si salva anche al 18', quando la conclusione di Zonca sfiora il palo alla sinistra di Scarlatti. Pasticcio a centrocampo da parte dei novaresi, Zonca trova un pertugio per rovesciare a centro area un pallone su cui né Sghedoni né Stasolla riescono ad intervenire (22'). Rischia molto al 26' l'Ornavassese, Baronchelli riesce a concludere da posizione ravvicinata trovando Bozzetti a fare muro per tenere intonsa la propria rete. Korelic al 27' potrebbe far di più con una conclusione di testa in area piccola che il centrocampista non riesce ad indirizzare tra i pali di Scarlatti che deve guardarsi dal fuoco amico al 33', quando viene costretto da uno sbilenco intervento di Carfora a toccare oltre la traversa. Fusé prova a cambiare gli uomini togliendo, tra gli altri, capitan Stasolla che dalla panchina si produce in un'innocua e solo accennata protesta nei confronti del direttore di gara che si dimostra però inflessibile mostrando al giocatore un esagerato cartellino rosso (37'); gli inserimenti non danno però i frutti sperati e le due squadre nell'ultimo quarto d'ora quasi si accontentano del nulla di fatto. Nessuno ha però avvertito Frambusto che in pieno recupero lascia partire una sassata su punizione che Scarlatti respinge con i piedi fissando lo 0-0 finale.

ORNAVASSESE-TRECATE 0-0

Ornavassese (3-5-2): Bozzetti; Pellicelli, Mora, Frambusto; Antiglio (40'st Grandi), Korelic (32'st Salina), Vittoni, Scalabrini, Falcetti (4'st Sghedoni); S. Zonca, Stasolla (29'st Pappalardo). A disposizione: Ottone, M. Zonca, Maulini, Coppi, Franzetti. All. Fusé.

Trecate (4-3-1-2): Scarlatti; Porto, Carfora, Baroni (44'st Pagani), Immucci; Stefanino, Maglione (13'st Molinari), Roma; Romano (15'st Baronchelli); Tugnolo (43'st Coppola), A. Marchetti. A disposizione: Martinone, Deliu, Rondini, G. Marchetti, Penna. All. Mantegazza.

Arbitro: Strozza di Asti.

Note: Al 37'st espulso dalla panchina Stasolla (O) per proteste. Ammoniti Scalabrini per l'Ornavassese, Molinari, Immucci e Porto per il Trecate.

Carmine Calabrese

Leggi altre notizie:ORNAVASSESE TRECATE