Oleggio-Juve Domo 1-0, scatto decisivo orange?

Una fase del match
Una fase del match

In una delle sue giornate meno brillanti l’Oleggio trova tre punti fondamentali contro la Juve Domo e visti i contemporanei passi falsi di Fulgor Valdengo e Piedimulera allunga in classifica facendo un passo importante verso l’Eccellenza, una vittoria arrivata a dieci minuti dalla fine con Zoccheddu che dimostra la profondità del “roster” novarese che dalla panchina può trovare la soluzione a partita in corso. La Juve Domo guarda preoccupata alla classifica che li vede con un solo punto sui play-out ma la prestazione dei ragazzi di Forzatti è stata ben diversa da quella di domenica scorsa.

Fatica la capolista La Juve Domo ben messa in campo da Forzatti imbriglia fin dalle prime battute gli “orange” che faticano ad esprimere la solita brillantezza in fase offensiva, al 7’ pericolosi gli ospiti con Comparoli che su assist di Platinetti calcia alto, risponde l’Oleggio con un’azione sulla fascia sinistra di Mattioni sul cui cross il colpo di testa di Zuliani viene sventato dalla difesa. E’ un po’ a sorpresa la Juve Domo ad essere più pericolosa, al 19’ Comparoli scatta sul filo del fuorigioco, attento Passarelli a deviare in angolo, ancora l’ex Omegna al 22’ va vicino al vantaggio, il suo diagonale sfiora il palo. L’Oleggio è tutto in un destro fuori misura di Asero, non succede più nulla fino all’intervallo.

I tre punti arrivano dalla panchina Oleggio subito pericoloso dopo la pausa con una percussione di Asero che è impreciso al momento della conclusione, gli ospiti soffrono nei primi dieci minuti ma poi tornano a farsi vedere dalle parti di Passarelli con un tiro dalla distanza di Comparoli che per poco non inquadra la porta, tra il 25’ e il 26’ Alliata e Simone sfiorano il vantaggio e in questa fase di match gli ossolani si fanno preferire per possesso palla ed incisività. Dossena cambia la partita con i cambi e proprio il neo entrato Zoccheddu al 36’ con un bel destro in area a siglare la rete-tre punti-allungo, la Juve Domo colpita non ha più la forza di reagire e il match termina con la festa “orange”.

OLEGGIO-JUVE DOMO 1-0

Rete: 36’st Zoccheddu

Oleggio (4-3-3): Passarelli; Budelli, Salvigni, Facchinetti, Zuliani (50’st Sironi); Mattioni (48’st Zaro), Caporale, Shaqja; Asero (35’st Vezzù), Marjanovic (42’st Ardizzoia), Maio (27’st Zoccheddu). A disposizione: Tega, Negri, Vacirca, Poletti. All. Dossena

Juve Domo (3-4-3): Bieve; Gualandi, Soncin, Falcioni; Piazza, Julini (27’st Trunfio), Alliata, Platinetti (19’st Piana); Simone, Bini, Comparoli. A disposizione: Lattanzio, Zois, Akthiankin, Malvicini, Pavesi. All. Forzatti

Arbitro: Carchia di Vercelli.

Note: Corner 4-2. Ammoniti nessuno per l’Oleggio, Platinetti, Alliata e Trunfio per la Juve Domo. Spettatori 200ca.

Marco Dho

Leggi altre notizie:OLEGGIO JUVENTUS DOMO