Polveriera Gattinara, Zanazzo: "Bisogna cambiare registro"

Antonio Zanazzo, Ds del Gattinara
Antonio Zanazzo, Ds del Gattinara

Sono parole amare quella pronunciate da Antonio Zanazzo, direttore sportivo del Gattinara, al termine del match che ha visto i bianconeri uscire sconfitti dal proprio campo per mano del Fomarco Don Bosco. Parole con cui la società vuol chiamare in causa principalmente i propri giocatori: "In realtà non c'è molto da dire, guardando in campo le due formazioni si vedeva che il Gattinara aveva maggiore qualità ma il Fomarco ci ha messo più voglia e ha vinto meritatamente".

Il Gattinara, in linea teorica, resta ancora in corsa per provare quanto meno a centrare il posto playoff che la società auspicava ad inizio stagione ma in questo momento in casa vercellese si guarda più al bicchiere mezzo vuoto che a quello mezzo pieno e la sconfitta alla prima di ritorno è di quelle che fanno male: "Il morale è a terra - prosegue il ds - non solo per quanto riguarda la squadra ma per la società tutta. La squadra potenzialmente è da playoff ma i risultati non ci stanno dando ragione: abbiamo perso l'ultima di andata con il Momo che, con tutto il rispetto per il Momo, era alla nostra portata, abbiamo perso con il Fomarco che è una squadra qualitativamente a noi inferiore ma che evidentemente aveva motivazioni maggiori delle nostre. Se non si gioca con voglia le partite non si vincono e noi questo handicap ce lo portiamo dietro da qualche tempo".

Le prospettive in casa bianconera non sono rosee: "Con il mercato ormai chiuso non c'è modo di intervenire più sulla squadra per cui i giocatori devono lavorare sulla loro testa. Bisogna tornare a metterci la voglia e, se così non sarà, cominceranno a giocare i ragazzini".

Carmine Calabrese

Leggi altre notizie:GATTINARA