La formula di Piccinini: "Piaciuta la determinazione della squadra"

Tiziano Piccinini
Tiziano Piccinini

E' estremamente soddisfatto mister Tiziano Piccinini dell'atteggiamento tenuto dal suo Fomarco Don Bosco a Gattinara, una gara che fin dalla vigilia presentava non poche insidie per gli ossolani: "Sono molto contento dell'atteggiamento tenuto dai ragazzi per tutti i novanta minuti - conferma Piccinini - ci hanno messo cuore e gamba giocando da squadra, che è quello che ci serve per arrivare al nostro obiettivo. Abbiamo delle buone individualità ma non possiamo prescindere dal lavoro corale, anche con il Gattinara abbiamo vissuto delle difficoltà ma siamo sempre stati in partita e alla fine abbiamo raccolto una vittoria che secondo me sarà importantissima".

Il Fomarco a Gattinara ha impressionato soprattutto dal punto di vista caratteriale. La squadra, per due volte in vantaggio, ha subito in entrambi i casi la rimonta vercellese e nel secondo caso a pochi secondi dal termine; un andamento che avrebbe potuto far crollare i biancoverdi che invece hanno avuto la forza di andare a vincere la sfida in pieno recupero. "Cercavo questa risposta da parte della squadra, ho puntato molto sulla determinazione perché dopo una sola settimana di allenamenti era difficile incidere dal punto di vista tecnico, non sono certo un mago. Sono anche contento che la squadra non si sia persa a recriminare su qualche episodio arbitrale dubbio, in occasione del rigore non mi riferisco tanto al fischio del direttore di gara che ha assegnato la massima punizione quanto ad una rimessa precedente invertita che avrebbe probabilmente evitato il dipanarsi dell'azione in quei termini. Mi è piaciuta la voglia di vincere dei ragazzi, alla vigilia avrei firmato per il pari perché il campo di Gattinara è storicamente difficile ma la squadra è andata oltre. I nostri avversari hanno sbagliato su un paio di ripartenze e noi siamo stati bravi a fargli gol, questo è il calcio".

Il successo di Gattinara porta tre punti fondamentali in ottica salvezza ma non risolve ancora i problemi del Fomarco, che dovrà continuare su questa strada per tirarsi fuori dalle secche della bassa classifica: "Questo è un punto di partenza - conclude Piccinini -, al mio arrivo ho detto ai ragazzi che noi dobbiamo giocare quindici finali con il massimo rispetto di tutti ma andando a giocarsi la partita contro qualsiasi avversario. La risposta in questo momento è positiva, negli allenamenti c'è sempre grande impegno e spero che questo sia l'inizio di un percorso che ci permetta di giocarci tutte le nostre carte per raggiungere la salvezza".

Carmine Calabrese

Leggi altre notizie:FOMARCO DON BOSCO PIEVESE