Sabato di amichevoli, ecco tutti i risultati

La Ro.Ce. impegnata a Castellanza
La Ro.Ce. impegnata a Castellanza

Non è stato un sabato scintillante per gran parte delle squadre di Eccellenza e Promozione impegnate sul terreno di gioco. A fronte di qualche vittoria attesa anche per il gap con l'avversaria di turno è arrivata anche qualche sconfitta che, soprattutto per il risultato maturato sul terreno di gioco, diventa difficile da digerire ad appena una settimana dalla ripresa delle operazioni.

E' stato un confronto senza esclusione di colpi quello del "Galli" che ha visto i padroni di casa del Città di Baveno prevalere sull'Omegna per 4-3 al termine di un confronto divertente in cui i buoni spunti si sono alternati con qualche scivolone da limare. Per i bavenesi in grande spolvero il neo arrivato Jacopo Zenga, mattatore con una tripletta a cui ha messo il punto esclamativo la rete di Piccirilli, ma anche sul fronte rossonero il mercato ha già dato segnali confortanti con la rete di Bogani che fa da corollario alla doppietta di solito e prolifico Elca.

Sempre in mattinata si è concretizzato il k.o. della Romentinese e Cerano ma il 3-1 maturato a Castellanza non fa male ai novaresi anche perché arrivato contro una formazione in decisa volata verso la Serie D, per di più con qualche assenza di troppo tra le fila della formazione di Giorgio Rotolo. Per la Ro.Ce. la rete della bandiera è stata siglata da Schiattarella sul 2-0 locale ma il protagonista è stato il giovane attaccante varesino Zappulli con la doppietta che ha deciso la sfida.

Nel pomeriggio piovono i gol, soprattutto nelle gare che vedevano coinvolte le squadre di Promozione: a chiudere il programma di Eccellenza il successo del Verbania, che regola con tre gol di Romano, Ramponi e Bianchi un'Ornavassese che ha ugualmente tenuto bene il campo, arrendendosi soltanto alla maggior efficacia dell'attacco biancocerchiato. Vittoria quasi scontata anche per il Briga che non poteva permettersi passi falsi con il Virtus Villadossola, tra le migliori squadre del girone A di Seconda categoria, imponendosi a Cressa con un sonante 5-2: per i novaresi subito in evidenza bomber Panipucci con una doppietta, a cui sono seguiti i centri di Cataldo, Salvatore e Neri; Tettamanti e Cugliandro hanno tenuto invece alto l'onore ossolano. Bene anche il Vogogna, che torna con un successo dal campo di Mergozzo (1-2) e che oggi si appresta ad affrontare il nuovo Fomarco Don Bosco di Piccinini a Pallanzeno.

Razzia esterna del Borgovercelli che mette a ferro e fuoco il "Patti" di Novara superando a domicilio la Sparta Novara per 4-2: per i novaresi di Zanardi le reti sono arrivate dal giovane Crupi e dal positivo Mattioni ma la prestazione è di quelle che lasciano ben sperare per la ripresa del campionato soprattutto se si riuscirà a registrare qualche automatismo difensivo che nelle ultime uscite hanno costretto i novaresi a prendere qualche gol di troppo. Le note dolenti arrivano comunque da altri campi: a Fondotoce il Piedimulera si è fatto sorprendere dal Feriolo di Ochetti che, grazie alla rete di un fresco ex come Palmigiano giunto in casa feriolina proprio dalla rosa gialloblù, ha conquistato forse un po' a sorpresa l'intera posta in palio. Più pesante il k.o. del Dormelletto che, sul proprio terreno, ha ceduto il passo alla Turbighese, formazione di Prima categoria lombarda: il gol messo a segno da Sacco non basta a rendere meno amara una sconfitta che segna un passo falso inatteso dopo il buon approccio con il gruppo avuto dall'arrivo di Fanelli sulla panchina lacuale. Ma se la sconfitta del Dormelletto desta qualche perplessità, la debacle a cui è andata incontro la Juventus Domo lascia addirittura esterrefatti: al "Curotti" la Crevolese ha maramaldeggiato ottenendo un 7-3 che non può essere spiegato solamente con le tante assenze che lamentavano i domesi, incapaci di opporsi alla potenza di fuoco messa sul terreno di gioco dagli ossolani dell'ex Castelnuovo; tre reti per Margaroli, due per Palfini e i sigilli di Comoli e Guerra a completare un tabellino che per i granata ha visto le reti di Platinetti, Bini e Falcioni. Nuvole nere sul futuro prossimo della squadra di Forzatti, impegnata in una difficile rincorsa salvezza?

Foto credits: www.castellanzese.com

Carmine Calabrese