Baveno, cambia tutto! Via Hado e Salzano

Salzano, perdita importante a Baveno
Salzano, perdita importante a Baveno

Una stagione storta la si riconosce da molti fattori, non solo da risultati che tardano o faticano a venire. Capita raramente di vedere una squadra rivoltata come un guanto come sta succedendo al Città di Baveno ma forse l'unica strada per provare a rimettersi in carreggiata è proprio quella di cambiare. C'è chi la chiama rivoluzione, chi smobilitazione, a seconda della parte che si tiene, ma una cosa è certa: quello che uscirà dal mercato sarà un Baveno totalmente differente.

Se ne va il totem Klejdi Hado che però, nel corso di questa stagione, non si è praticamente mai visto a causa dei tanti problemi fisici che non gli hanno permesso di mettersi a disposizione di mister Pissardo. L'addio di Hado è però uno di quei segnali che ti fanno capire che da domani sarà tutto diverso perché rinunciare a cuor leggero ad un cannoniere del suo calibro, per una squadra che non ha ancora ben capito quale sarà il domani, non è mai possibile. 

Fa però ancora più scalpore la partenza di Roberto Salzano, che ha probabilmente colto in contropiede anche la dirigenza bavenese che puntava proprio sulla figura dell'attaccante arrivato quest'estate dalla Romentinese e Cerano per ripartire. Salzano se ne va lasciando in dote 8 reti nelle prime 13 giornate, un bottino tutt'altro che disprezzabile: il domani sarà alla Casatese Rogoredo, ambiziosa compagine dell'Eccellenza lombarda al momento al secondo posto nel girone B. "Me ne vado a malincuore - dice laconico l'attaccante - ma l'offerta che mi è arrivata è troppo importante per non prenderla in seria considerazione".

Sul piede di partenza anche il difensore Denis Scoccimarro, così come i giovani Federico Lavelli Andrea Laratta, alle prese con problemi fisici che ne hanno limitato la possibilità di essere incisivi in questa stagione. Per Laratta si parla di un possibile passaggio al Vogogna anche se le parti sono ancora distanti.

"La società sta già lavorando per rimpiazzare i partenti - dice il presidente del sodalizio bavenese Ranchini siamo sulla strada giusta per arrivare ad un giovane difensore, un centrocampista e due attaccanti (Audi è già stato ufficializzato qualche ora fa, n.d.r.) di esperienza da affiancare al nostro Matteo Cerutti. Mi auguro che tutto si concretizzi nelle prossime ore. Garantisco sull'impegno dello staff tecnico su questo obiettivo, con l'occhio attento a Yari Motetta che ha ripreso gli allenamenti dopo circa un anno, e ad Alessio Casarotti, che aspetta a giorni una visita di controllo che gli permetta di riprendere l'attività".

Carmine Calabrese

Leggi altre notizie:CITTà DI BAVENO