Stresa, Armato non basta: l'Inveruno passa al "Forlano"

Rampi non è soddisfatto
Rampi non è soddisfatto

Stresa ed Inveruno si incontrano allo stadio Luigi Forlano per la 13^ giornata di andata del campionato di serie D. I Blues convocano per la prima volta agli ordini di Cesare Rampi il portiere Morgan Pedretti, classe 2002. I padroni di casa si schierano con Barantani a difesa dei pali, Diaw, Bratto e Agnesina nel modulo difensivo. A centrocampo Vanzan, Gilio, Frascoia, Gitteh e Telesca alle spalle di Scienza e Armato. Mister Andreoletti risponde con Zambataro tra i pali. La difesa è formata da Marioli, Botturi, Nava e Acquistapace. A centrocampo operano Putzolu e Truzzi, De Maria, Stronati e Chessa gravitano nella zona dei trequartisti alle spalle di Broggini.

La partita si apre con i Blues arrembanti e al 2’, dopo un digiuno forzato, Armato trova il tiro che sblocca la partita e anche il suo score in campionato. Il sinistro infatti si infila nella rete alle spalle di Zambataro: 1-0. I Blues avanzano ancora con Scienza al 6’ che ci prova da fuori area, senza però inquadrare i pali. Al 16’ Diaw trova la sponda di Armato che poi serve Gilio che, da distanza ragguardevole, prova il destro ma la palla si alza sopra i pali. Al 18’ Nava serve Stronati che va al tiro, Barantani respinge d’istinto coi pugni. Al 19’ Scienza batte il corner in direzione di Agnesina che, in semirovesciata, prova il colpo ad effetto che, però, si alza di poco sopra la traversa. Al 28’ bella l’intuizione di Telesca che serve Armato in area: il portiere ospite anticipa il colpo dell’attaccante Blues. Al 29’ corner di Chessa che trova il colpo di testa di Botturi che però non riesce ad imprimere forza alla sfera; la palla finisce nuovamente in corner, questa volta alla destra di Barantani che sul tiro respinge coi pugni. Al 37’ cross di De Maria, Barantani interviene coi pugni, la palla arriva su passaggio di Acquistapace a Stronati che però calcia fuori. Al 40’ Chessa da destra trova il pertugio in cui infilare il suo tiro e batte così Barantani: 1-1.

Nessun cambio all’inizio della ripresa, ma cambia quasi subito il risultato con Broggini che al 5’, ricevuta palla da Chessa, salta Barantani in uscita e deposita in rete per il vantaggio dell’Inveruno. All’8’ Acquistapace va al tiro: Barantani vola miracolosamente con la mano aperta a togliere la palla dall’incrocio. Al 13’ mister Rampi effettua la prima sostituzione e inserisce Brugnera per Gilio; due minuti dopo Diaw alza bandiera bianca e al suo posto fa l’esordio in serie D Luca Feccia. I Blues sono in difficoltà, l’Inveruno spinge sull’acceleratore e i ragazzi di Rampi faticano in questa ripresa. Al 28’ Telesca innesca Brugnera che dalla distanza prova il tiro, ma la palla si impenna. Al 36’ tiro cross di Brugnera ma Zambataro anticipa Armato. Al 37’ scambio Frascoia-Brugnera, il tiro del brasiliano però finisce alto. Al 38’ Scibetta subentra a Vanzan e per l’Inveruno Romanini dà il cambio a Stronati. Al 42’ bello lo scambio tra Scibetta e Bernabino che aveva depositato in rete ma la bandierina alzata dell’assistente strozza in gola all’attaccante dei Blues la gioia del gol. Sono 4 i minuti di recupero durante i quali i Blues provano a portarsi all’attacco, ma nonostante l’impegno lo Stresa non riesce ad agguantare il pareggio.

STRESA-INVERUNO 1-2

Reti: 2' Armato (S), 40' Chessa (I), 5'st Broggini (I).

Stresa: Barantani, Diaw (15’st Feccia), Telesca, Frascoia, Bratto, Agnesina, Vanzan (38’st Scibetta), Gilio (13’st Brugnera), Armato, Scienza (31’st Bernabino), Gitteh. A disposizione: Pedretti, Rosato, Dervishi, Shaqja, Tuveri. All.: Rampi.

Inveruno: Zambataro, Marioli, Acquistapace, Putzolu, Botturi, Nava, Chessa (28’st Di Gioia), Truzzi, Broggini, Stronati (38’st Romanini), De Maria (35’st Puricelli). A disposizione: Mazzoleni, Gatelli, Zirafa, Nicastri, Sestito, Lazzaro. All.: Andreoletti.

Arbitro: Canci (Carrara). Assistenti: Santarossa (Pordenone) e Tricarico (Udine).

Note: Ammoniti Vanzan per lo Stresa, Acquistapace per l'Inveruno.

Carmine Calabrese

Leggi altre notizie:STRESA