Paladin non si accontenta: "Non gioco mai per il pareggio"

Matteo Paladin
Matteo Paladin

Il pareggio maturato sul campo tra Sizzano e Crevolese non accontenta proprio nessuno. Sicuramente non gli ospiti che hanno giocato per quasi mezz'ora nella ripresa in superiorità numerica ma neanche i novaresi padroni di casa che si sono visti sfuggire una vittoria che, soprattutto nella prima frazione, sembrava alla portata della squadra di Matteo Paladin"E' un pareggio che si deve accettare - dice il tecnico del Sizzano - perché quando l'arbitro fischia la fine e il campo dice 0-0 non c'è altro da fare. Purtroppo oggi per la prima volta abbiamo ricevuto un regalo, perché il rigore a nostro favore del primo tempo ad essere sinceri non c'era, ma non siamo stati capaci di sfruttarlo sbagliando il tiro dal dischetto: se si fosse andati sull'1-0 forse avremmo visto un'altra partita anche perché fare gol a questo Sizzano poi diventa difficile. Prova ne è la mezz'ora della ripresa che abbiamo giocato in inferiorità numerica, abbiamo fatto bene provando a giocare ugualmente la nostra partita senza concedere occasioni nitide agli avversari; i ragazzi sono stati bravissimi a mantenere la porta inviolata ma tutto sommato io dico che questi sono ugualmente due punti persi per il Sizzano".

Può bastare la solidità difensiva che il Sizzano ha dimostrato in quest'avvio di campionato (solo 9 gol subiti nelle prime dieci giornate, seconda miglior difesa dietro l'Olimpia Sant'Agabio) per puntare in alto o c'è bisogno anche di trovare il gol con maggior continuità? Paladin non è preoccupato perché, Crevolese a parte, il Sizzano ha sempre trovato la porta con regolarità: "Questa squadra non ha mai avuto problemi di gol, può capitare una giornata in cui la palla proprio non ne vuole sapere di entrare. Costruiamo sempre tanto e di solito siamo anche abbastanza concreti sotto porta; se qualche problema questa squadra l'ha mostrato, è stato nel momento in cui andiamo in svantaggio subendo gol stupidi perché a volta facciamo fatica a reagire. La solidità difensiva è la base delle fortune di questo Sizzano".

E' stata una domenica di risultati particolari nel girone A di Prima categoria, quella appena trascorsa. Risultati che non sorprendono più di tanto il tecnico che pone l'accento sul grande equilibrio del girone: "Quest'anno le gare sono talmente equilibrate che non c'è da meravigliarsi di niente, non ci sono risultati certi. Domenica a Bellinzago ci saremo noi, affronteremo il Bulé che è incappato a Momo nella prima sconfitta e punteremo a fare bene. Purtroppo avremo Bouzida squalificato ma siamo consapevoli della nostra forza, non partiamo certo battuti. Il pareggio? Non mi accontento, partiamo per provare a vincere".

Carmine Calabrese

Leggi altre notizie:SIZZANO