Coppa Promozione, Piedimulera targata Fernandez

Vezzù, eurogol su punizione
Vezzù, eurogol su punizione

Non ha certo fatto mancare sorprese il primo turno di Coppa Piemonte Promozione, che nel complesso ha presentato match combattutissimi per il passaggio al turno successivo, decisi in alcuni casi addirittura al fotofinish con gli ultimi minuti del turno di ritorno che sono risultati fondamentali per decretare la squadra capace di proseguire il proprio cammino di Coppa. Per le compagini di Novara e Vco ad andare avanti sono Piedimulera, Omegna, Dormelletto ed Oleggio.

Derby ossolano Non partiva certo con i favori del pronostico il Piedimulera nel derby ossolano con la Juventus Domo ma la squadra di Marco Poma ha dimostrato di aver tutte le carte in regola per disputare una stagione tra le protagoniste sia in campionato che in Coppa. A farne le spese una squadra, quella di Talarico, non ancora a posto dal punto di vista fisico che ha dovuto cedere anche al ritorno come già successo nel match d'andata; eppure ad andare per primi in vantaggio sono stati proprio i domesi, che dopo nemmeno 20' hanno trovato il gol che avrebbe potuto qualificare i granata con il giovanissimo Piana. La ripresa però ha sovvertito i pronostici con i gialloblu capaci di segnare due reti con Marco e Andrea Fernandez, che di fatto hanno apposto la loro firma sul passaggio del turno.

Cusiani senza pietà Ce l'ha messa tutta il Vogogna di Chiaravallotti per dimenticare in fretta la debacle di campionato e ritrovare in Coppa quella fiducia indispensabile per andare avanti. Per un tratto, quando Bogani aveva di fatto pareggiato le sorti del match d'andata con il più classico dei gol dell'ex, sembrava anche esserci riuscito ma alla lunga ha prevalso la miglior condizione del gruppo affidato a Gherardini che ci ha messo solo due minuti (tanti sono passati dal vantaggio di Bogani al pareggio di Cabrini) a rimettere avanti la testa, chiudendo ogni discorso con il rigore del solito Elca in avvio di ripresa che ha definitivamente messo al tappeto un Vogogna che ora dovrà concentrarsi esclusivamente sul campionato e su una salvezza alla portata della compagine ossolana.

Dormelletto, prova di forza Partiva avvantaggiato il Briga, che nel match d'andata era riuscito ad impattare sul campo del Dormelletto potendo quindi sfruttare il peso del gol segnato in trasferta, ma la squadra di Bigi ha interpretato in maniera perfetta l'approccio alla gara portando l'ago della bilancia dalla propria parte nel giro di poco più di dieci minuti con l'uno-due firmato Sacco-Notte. Gelata dal rovescio inaspettato la squadra di Ramazzotti ha faticato a reagire e nel finale di partita ha dovuto subire anche la terza rete dell'ex Gessa, che ha ampliato le proporzioni del successo lacuale a Cressa.

Oleggio all'ultimo tuffo Che ci sia qualcosa che ancora non gira per il verso giusto ad Oleggio è certificato dal primo tempo degli "orange", apparsi in balia di una Sparta che nel giro di tre giorni è stata capace di andare a rete per ben nove volte tra Coppa e campionato. In soccorso della squadra di Dossena, che a fine primo tempo era sotto 1-3 in casa, sono arrivati il rosso a Zanotti appena prima del riposo e l'eurogol su punizione di Vezzù che ha ridato fiato alle speranze oleggesi ad una ventina di minuti dal termine, ma il gol del pareggio che vale la qualificazione non poteva che portare la firma di Salvigni che, a 90' ormai scoccato, ha preso per mano gli "orange" portandoli di peso al secondo turno.

Le altre squadre del girone A a staccare il biglietto per il secondo turno sono state Valduggia (doppio successo ai danni della Dufour Varallo), Ponderano (che ha evitato i supplementari al fotofinish con il Ceversama Biella vincendo 2-3 dopo il 2-2 dell'andata), Fulgor Valdengo che ha fatto un sol boccone del Città di Cossato e La Chivasso, che nella gara di ritorno ha spazzato via il Bianzè.

Tutti i risultati del primo turno di Coppa Piemonte Promozione

Carmine Calabrese