Valduggia-Juve Domo 2-2, una doppietta di Bini salva gli ossolani

La prima punizione vincente di Bini
La prima punizione vincente di Bini

Il girone A di Promozione si apre subito con una sfida interessante, Valduggia e Juve Domo nonostante siano entrambe in ritardo di condizione danno vita ad una bella partita che finisce con un pareggio tutto sommato giusto ma che lascia l’amaro in bocca soprattutto ai padroni di casa che sprecano il doppio vantaggio firmato Capacchione e Poletti P. venendo raggiunti da una doppietta di Bini, la seconda rete (entrambe su punizione come l’uno a zero di Capacchione) viziata da un errore di Cattaneo.

Subito Capacchione Praticamente uguali gli schieramenti delle due formazioni, Arbellia e Talarico schierano un 4-2-3-1 offensivo con un riferimento avanzato e tre mezzepunte a sostegno, per i padroni di casa spazio al classe 2001 Caldi con dietro Capacchione, Urban e Poletti P., negli ospiti partono in panchina Asero e Scaramozza non ancora al meglio della condizione.

Al primo affondo Valduggia in vantaggio con una punizione di Capacchione che sorprende Lattanzio sul suo palo, a discolpa dell’estremo ossolano il destro dell’ex Oleggio era sia potente che molto preciso; la Juve Domo ha subito la chance di pareggiare i conti ma Bini da ottima posizione di testa non inquadra la porta; la fase centrale del tempo non riserva particolari emozioni, bisogna aspettare il 27’per una conclusione di Viscomi bloccata senza troppo patemi da Cattaneo, prima della pausa ci prova anche Urban ma il suo destro è centrale e Lattanzio blocca.

Il doppio vantaggio non basta ai valsesiani La ripresa parte con un’altra occasione importante per Bini ma il fedelissimo di Talarico sembra non essere in giornata e il suo colpo di testa non trova l’angolo giusto; al 10’ una ripartenza del Valduggia porta al 2 a 0, stavolta Capacchione è l’assist-man con Poletti P. pronto alla deviazione vincente sotto porta.

Talarico si gioca le carte Asero e Scaramozza, sembra stregata la porta di Cattaneo per Bini quando al 18’ insolitamente manca la stoccata vincente ma il numero nove ossolano si riscatta al 30’ con una bella punizione vincente che rimette in partita la Juve Domo e spaventa un Valduggia che alla distanza cala vistosamente, nonostante questo al 33’ Capacchione ha per due volte sui piedi la palla del 3 a 1 ma prima Lattanzio e poi l’imprecisione impediscono alla forte ala di siglare la doppietta personale; finale tutto di marca Domo che però trova il pareggio solo su un errore di Cattaneo su un altro calcio piazzato di Bini, stavolta la traiettoria non è irresistibile ma il numero uno di casa si tuffa male e viene superato dalla sfera che termina inesorabilmente in fondo al sacco.

VALDUGGIA-JUVE DOMO 2-2

Reti: 3’Capacchione (V), 10’st Poletti P. (V), 30’st e 44’st Bini (J).

Valduggia (4-2-3-1): Cattaneo; Antonioli R., Gaiga, Lauro, Bertona (41’st Pizzi); Antonioli A., Armiraglio; Capacchione (38’st Pirchio), Urban, Poletti P. (22’st Medana); Caldi (11’st Taglieri). A disposizione: Monti, Poletti N., Antonioli L., Mancin, Ingaramo. All. Arbellia

Juve Domo (4-2-3-1): Lattanzio; Akhtiankin (31’st Pesce), Gualandi, Soncin, Iulini; Tonsi, Alliata (34’st Pecci); Malvicini (1’st Piana), Viscomi (13’st Scaramozza), Falcioni (11’st Asero); Bini. A disposizione: Pavesi, Piazza, Trunfio. All. Talarico

Arbitro: Tassone di Novara.

Note: Corner 1-5. Ammoniti Lauro e Medana per il Valduggia, Bini per la Juve Domo. Spettatori 150ca con buona rappresentanza ospite.

Marco Dho

Leggi altre notizie:VALDUGGIA JUVENTUS DOMO