Calciomercato LIVE

Aiac, ultime ore per iscriversi al corso allenatori "Uefa B"

Tante novità per gli allenatori
Tante novità per gli allenatori

Il corso "Uefa B" va in soffitta con questa stagione. Quello che comincerà a settembre sarà l'ultima possibilità di poter frequentare un corso che, con la riforma presentata al termine della scorsa stagione, obbligherà poi i candidati a frequentarne ben due per avere un'abilitazione paritaria.

E' questo il monito lanciato dal Presidente dell'Associazione Italiana Allenatori Calcio - Gruppo provinciale Novara e Vco Guido Gaudio, che ci tiene a ricordare la scadenza delle possibilità di presentare domanda per partecipare al corso "Uefa B" che partirà il 10 settembre presso le strutture del Coni di Via Muller a Verbania: "Abbiamo avuto la fortuna di poter programmare anche quest'anno un corso nelle nostre zone, una fortuna doppia perché sarà l'ultimo in questo senso. Dal prossimo anno per avere la qualifica "Uefa B" bisognerà frequentare ben due corsi differenti, sia il "Uefa C" che quello per "Allenatore dilettantistico regionale", la nuova figura che verrà inserita con il nuovo comunicato".

Un'opportunità da non mancare quindi per un'abilitazione che nelle prossime stagioni diventerà ancora più difficile da ottenere: "Il corso si terrà al raggiungimento delle 40 domande - continua Gaudio - e al momento ci sono ancora pochi posti disponibili. E' essenziale che le domande siano presenti a Coverciano entro il giorno 20 di luglio perché non farà fede il timbro postale ma solo il momento del ricevimento: consiglio a tutti coloro che sono interessati quindi di affrettarsi, magari utilizzando un corriere espresso, nelle prossime ore per inviare i moduli che si trovano anche sul nostro sito di riferimento". 

Un corso, quello "Uefa B", molto impegnativo per coloro che decidono di intraprendere questa strada: "Sicuramente c'è da lavorare per i candidati: il corso dura circa tre mesi, sette settimane alternate con lezioni tutti i giorni dalle 17.30/18.00 e dureranno quattro ore, sabato mattina compreso; l'esborso economico sarà di 778 euro".

Cambia anche la normativa legate alle categorie giovanili sull'obbligo dei patentini per gli allenatori che, come ben spiegato nel Comunicato Ufficiale n.1 (paragrafo 12), cambiano in profondità andando ad inserire nel novero delle abilitazioni anche nuove figure: "Per la categoria Allievi ci sarà l'obbligo di un allenatore che abbia conseguito come minimo l'"Uefa C" - cerca di spiegare Gaudio - mentre per la categoria Giovanissimi quest'anno ci sarà ancora la possibilità di chiedere una deroga; questo vale sia a livello provinciale che regionale. L'Allenatore Dilettante quest'anno potrà allenare anche la Juniores provinciale a differenza di quanto accadeva prima, però questo patentino andrà ad esaurimento perché sarà introdotta la figura dell'"Allenatore Dilettante Regionale". L'Allenatore Dilettante Regionale potrà allenare tutte le prime squadre fino all'Eccellenza, ad esclusione della Serie D, ma non potrà allenare a livello giovanile. Dal prossimo anno i corsi non riguarderanno quindi più l'abilitazione "Uefa B" ma si potrà ottenere solamente il patentino per questa nuova figura, frequentando però due corsi distinti".

Sono dunque tante le novità da digerire e anche per questo il personale dell'Aiac provinciale Novara e Vco si mette a disposizione per dissipare eventuali dubbi e per fornire chiarimenti: sul sito (www.aiacanovaravco.it) si possono trovare tutti i riferimenti telefonici per parlare con il personale addetto ed essere così instradati sulle nuove norme a cui sottostare e sugli adempimenti di cui farsi carico per rimanere al passo con le novità introdotte.

Carmine Calabrese