Calciomercato LIVE

Il Verbania si presenta, ed è già passione!

Foto di gruppo per la famiglia verbanese
Foto di gruppo per la famiglia verbanese

Non sono molte le squadre a potersi vantare di aver portato alla propria presentazione un numero di tifosi che farebbe invidia alle gare ufficiali giocate in campionato. Il Verbania può farlo e, se il buongiorno si vede dal mattino, quest'anno la passione biancocerchiata salirà alle stelle.

D'altronde già dalla presentazione, voluta fortemente al "Pedroli" alla presenza della dirigenza al gran completo e dell'amministrazione comunale nella persona del Sindaco Silvia Marchionini, si è capito che quest'anno a Verbania si vuole suonare tutt'altro disco: il nuovo presidente, Elio Del Monaco, già entrato in carica sul finire della scorsa tribolata stagione, coadiuvato dal direttore marketing e comunicazione Andrea Fortis, ha fatto gli onori di casa presentando l'intero organigramma societario a partire dall'ormai storico presidente onorario Luigi Pedretti

Centrale nell'esperienza di questo nuovo corso del Verbania è sicuramente il rinnovato logo, che dà una nuova veste intrisa di significato ai colori biancocerchiati, chiudendo l'annosa e a tratti stucchevole questione del "Vero Verbania" portata avanti a colpi di comunicati stampa nella scorsa stagione quando il confronto con l'ormai tramontato Città di Verbania ha assunto toni a tratti molto tesi; il "Vero Verbania" purtroppo non c'è più, affondato da tutta una serie di difficoltà che hanno fatto impallidire i colori del calcio verbanese ma l'ASDC Verbania si propone di raccoglierne l'eredità distinguendosi dal recente passato calcistico della città mantenendo però un forte legame con la tradizione, la passione e i valori che dovrebbero sempre distinguere i seguaci dei colori biancocerchiati: "Nostra affectio infinita historia est", la nostra passione è una storia infinità. Questo recita il nuovo logo e da qui il Verbania vuole ripartire, con valori che comprendano lealtà, fair-play e rispetto degli avversari riportati in un Codice Etico che sarà sottoscritto da ogni membro della società verbanese.

Dal punto di vista tecnico la squadra è stata rinforzata rispetto alla scorsa stagione, con l'obiettivo di migliorarsi senza porsi un vero e proprio limite ma con l'ambizione di riportare il Verbania a competere per conquistare la massima serie dei dilettanti. Confermato il tecnico, Roberto Frino, che ha cambiato il corso della stagione subentrando a cammino in corso: Frino avrà a disposizione un nuovo portiere, il classe '98 Marco Gattone proveniente dal Gozzano, che affiancherà il confermato Scottini. In difesa Andrea Adamo e Giovanni Fortis verranno affiancati dall'ex Pavarolo Federico Gatti, dal classe '98 Manuel Sistino proveniente dal Piedimulera e dal terzino quest'anno alla Ro.Ce. Luca Losi. Sempre dalla Romentinese e Cerano l'acquisto forse più attesa a Verbania, quello di Lucio Ciana che tornerà ad indossare la casacca biancocerchiata per illuminare il centrocampo affiancando i confermati Edoardo Bianchi, Marco Musso e Diego Platinetti. Gli altri nuovi sulla linea mediana saranno il possente Dylan Kambo, andato vicino a vincere lo scorso campionato con la casacca del Le Grange Trino, e Michael Corio che torna nel nostro calcio già vissuto a Borgomanero dopo aver indossato la maglietta bianconera de La Biellese. In attacco, accanto a Gianluca Austoni e Lorenzo Palmigiano, spazio al verbanese doc Giovanni Romano, cresciuto proprio a Verbania e andato poi a raccogliere gol e attenzioni altrove, e ad Andrea Piraccini, fortificato dall'esperienza pluriennale al Città di Baveno.

Grande attenzione verrà dedicata la settore giovanile, guidato dietro le quinte dal responsabile Franco Azzarini e sul campo dall'allenatore della juniores Pietro Beggio, che sarà il polmone a cui attingerà la prima squadra nel momento del bisogno con tanti ragazzi che cominceranno la preparazione con i "grandi". Preparazione che comincerà al "Possaccio" mercoledì 1 agosto e che prevederà tante amichevoli per testare la nuova squadra: il primo appuntamento sarà domenica 5 per un'amichevole in famiglia a ranghi misti, domenica 12 i biancocerchiati affronteranno invece il Gozzano neopromosso in Lega Pro mentre martedì 14 sarà la volta di testare al "Pedroli" (16.30) le ambizioni di uno Stresa che si approccia per la prima volta alla Serie D. Sabato 18 agosto in serata la gara con l'Omegna (20.30) sempre sul terreno di casa come in casa, sabato 25 agosto, verrà giocata la seconda edizione del "Trofeo Ernesto Gori" ospitando Piedimulera e Juventus Domo.

Carmine Calabrese