Lo Stresa lavora sulla quota verde: ufficiali tre giovani di qualità

Daniele Vanzan
Daniele Vanzan

Sta costruendo una squadra futuribile lo Stresa, con l'occhio non solo focalizzato su quella che sarà la prossima stagione in Serie D ma anche sul futuro. E' anche per questo che il Direttore sportivo Filippo Biscuola sta puntando forte su elementi dalla carta d'identità verdissima ma con già buone, se non ottime, credenziali nel calcio che conta. E le ultime ufficializzazioni della società borromaica vanno proprio in questo senso.

In un colpo solo lo Stresa ha infatti reso noto l'acquisto di tre tra i più promettenti prospetti del calcio provinciale: Alessandro EliseoDaniele Vanzan Mario Dervishi. Dei tre, Eliseo è sicuramente quello che parte più avvantaggiato sia perché mister Galeazzi lo conosce molto bene per averlo già allenato a Cerano sia perché nel corso di questa stagione, con la casacca della Ro.Ce., è risultato tra i giocatori giovani (è un classe '98) più performanti dell'intero panorama dell'Eccellenza regionale, conquistandosi a suon di prestazioni i galloni di titolare come terzino destro nella truppa di Giorgio Rotolo.

Per Vanzan, centrocampista centrale da buon palleggio cresciuto nel settore giovanile del Novara ma che lo Stresa ha prelevato dal Gozzano, quella in riva al lago Maggiore sarà invece un'occasione perfetta per mettere in mostra le proprie doti così da convincere mister Galeazzi ad affidargli una casacca da titolare già nel corso della preparazione pre-campionato.

E' invece un attaccante Mario Dervishi, che ha vissuto l'esperienza di un club professionistico approdando direttamente dalla Primavera del Cagliari ma che è un purissimo prodotto dei settori giovanili novaresi: cresciuto nello Sparta Novara, l'attaccante di origine albanese ha poi militato prima a Trecate e poi a Cerano completando la sua crescita fino a spiccare il salto per la Sardegna. Predilige giostrare dietro due punte vere oppure da esterno in un 4-3-3 ma a Stresa potrà sicuramente completare il proprio bagaglio e proporsi come una delle possibili sorprese in fatto di reti del prossimo campionato di Serie D.

Carmine Calabrese

Leggi altre notizie:STRESA