Giovani - Gli under da impiegare dall'Eccellenza alla Prima Categoria

Le regole sull'impiego dei giovani
Le regole sull'impiego dei giovani

In occasione dell'uscita del comunicato ufficiale numero 1 della F.I.G.C. (C.U.01 Piemonte e Valle D'Aosta) vengono stabiliti i parametri sull'impiego dei giovani calciatori per ogni categoria. Se per Promozione e Prima Categoria varia solamente l'età in cui un calciatore viene classificato come giovane, per l'Eccellenza il Comitato Regionale ha previsto l'utilizzo di un "under" in più rispetto alla passata stagione, passando da 3 a 4. 

Nello specifico, in Eccellenza ciascuna Società avrà l’obbligo di utilizzare sin dall’inizio e per l’intera durata delle partite almeno quattro giocatori cosi distinti in relazione alle seguenti fasce di età: 1 nato dall’1.1.1997 in poi, 1 nato dall’1.1.1998 in poi, 1 nato dall’1.1.1999 in poi, 1 nato dall’1.1.2000 in poi. Discorso simile in Promozione nella quale i giovani saranno tre e dovranno essere classe 1998,1999 e 2000 o successivi. Per quanto riguarda la Prima Categoria sarà previsto l'impiego di due soli under delle annate 1996 e 1997 o successivi.

Confermate, invece, le eccezioni nei casi di espulsione e infortunio a cambi esauriti e la sanzione in caso di non rispetto della regola, come riportato nel comunicato: Resta inteso che, in relazione a quanto precede, debbono eccettuarsi i casi di espulsione dal campo e, qualora siano state già effettuate tutte le sostituzioni consentite, anche i casi di infortunio dei calciatori delle fasce di età interessate. L’inosservanza delle predette disposizioni sarà punita con la sanzione della perdita della gara prevista dall’art. 17, comma 5, del Codice di Giustizia Sportiva.

Federico Tara