Calciomercato LIVE

Crevolese regina dei playoff, cade anche il Feriolo

Festa grande per la Crevolese a Baveno
Festa grande per la Crevolese a Baveno

Arrivare a giocarsi la partita forse più importante della stagione con tantissime assenze com'è successo al Feriolo non è certo una condizione da augurarsi nell'ottica di un playoff estremamente equilibrato per il valore delle contendenti in campo. Ma ciò non toglie nulla ai meriti di una Crevolese che si è ormai abituata alla posizione di sfavorita della vigilia, che le permette di andare in campo senza pressioni e con la mente sgombra e ci portare a termine una serie di imprese che le hanno consegnato il successo nei playoff del girone A di Prima categoria e la mantengono in corsa per un posto nella prossima Promozione che avrebbe del clamoroso: prossimo avversario, la corazzata biellese del Ponderano che parte ovviamente con i favori del pronostico ma che dovrà ugualmente prestare attenzione alla grande forza di volontà mostrata dalla truppa di Ochetti, che ancora una volta si giocherà tutte le sue carte consapevole di aver ben poco da perdere e tutto da guadagnare.

Segnali di pericolo Con Audi e Alessio Ferrari costretti ai box, Ghidini recuperato in corsa ma arruolabile solamente per la panchina e una serie di acciaccati (Camossi, Vezzani, Matteo Ferrari) in campo per necessità, le scelte di Bolzoni per la formazione da schierare sul sintetico del "Galli" sono essenzialmente obbligate, con Vezzani unica punta e gli inserimenti sugli esterni di Piana e Cirigliano a cercare di creare superiorità. Riferimento offensivo anche per la Crevolese, che identifica in Palfini il perno di un attacco che gode però anche dell'intraprendenza di Fusè, decisivo con il Momo, e Mattia Piffero, con Brega chiamato a dirigere il traffico nel cuore del campo. Sono proprio gli ospiti a partire meglio e a sfiorare la rete quando non è ancora passato il primo minuto di gioco con l'incornata di Palfini che esce veramente di poco; l'attaccante crevolese si ripete al 4' dopo aver scambiato con Fusè con una battuta che si perde alta sulla traversa ma al 6', quasi a sorpresa, è il Feriolo a trovare la rete del vantaggio con un ribaltamento di fronte che porta Matteo Ferrari ad aprire il campo per Piana che con un diagonale perfetto ad incrociare sentenzia l'incolpevole Taddio. Il vantaggio porta i feriolini ad ignorare gli scricchiolii avvertiti in avvio di gara anche perché al 13', al culmine di una bellissima azione corale, Vezzani timbra il palo sul suggerimento al bacio di Volpe ma la Crevolese è viva e al 16' riequilibra le sorti del match: Palfini buca la difesa obbligando Allioli a proteggersi in uscita bassa concedendo il corner sul quale il portiere di casa compie il primo errore di una gara da dimenticare, sbaglia il tempo dell'uscita e consente a Brega di insaccare indisturbato a porta libera. Al 21' ancora un'uscita avventata del portiere del Feriolo che travolge Dora lascia spazio a Palfini per una battuta nel cuore dell'area di rigore che si perde sul fondo. Il Feriolo, impaurito, al 31' potrebbe replicare con Capra che all'altezza del secondo palo raccoglie la punizione di Piana scaricando sul fondo da buona posizione ma quando al 35' Allioli si oppone con il corpo per l'ennesima all'incontenibile Palfini, andare al riposo sul risultato di parità sembra quanto di meglio possa capitare ai gialloblu di Bolzoni.

Rottura degli argini La ripresa tuttavia non si discosta poi di molto da quanto lasciato intravedere da ,un primo tempo in cui la Crevolese ha dimostrato di averne di più, tanto che la prima mezz'ora si trasforma in un incubo per un Feriolo che non riesce quasi a replicare allo strapotere fisico mostrato dagli ospiti. Al 5' Allioli esce in maniera precipitosa su Palfini riuscendo tuttavia a fermare l'attaccante, la palla carambola verso Dora che costringe l'estremo difensore di casa a rischiare il fallo da rigore stendendo l'avversario al limite per una punizione che sfuma senza conseguenze. La massima punizione è però solamente rimandata perché al 14' Martinella sgambetta in area il positivo Dora, il direttore di gara concede il rigore e Palfini, con freddezza, mette sotto l'incrocio mandando in orbita la Crevolese. Per il Feriolo il colpo è pesante, la squadra in maglia gialla si riversa nella metà campo avversaria ma con poche idee, lasciando delle praterie nella propria trequarti in cui va a nozze Palfini: al 18', su uno dei numerosi contropiedi messi in atto dagli ospiti, l'attaccante non arriva per un soffio sul suggerimento calibrato leggermente lungo da Fusè rifacendosi però poco dopo (24') quando un lancio dalle retrovie lo pesca in posizione regolare alle spalle della difesa feriolina che gli concede il tempo di controllare, prendere la mira e battere Allioli con il gol che sentenzia definitivamente il passaggio del turno. La replica del Feriolo al 28' quando una carambola consente a Cirigliano di ritrovarsi tra i piedi un pallone casuale che spara sul fondo da buona posizione prima che lo stesso Palfini alla mezz'ora alzi troppo la mira dal limite dell'area. Pericolosa ancora la Crevolese al 33' con il diagonale di Mattia Piffero che sfiora il palo alla sinistra di Allioli ma sarebbe stata una punizione troppo pesante per un Feriolo che ci prova fino alla fine a riaprire la gara, prima con Cirigliano che va via in slalom per presentarsi alla battuta dal limite con poca fortuna (43') e poi con Vezzani che aggancia in piena area di rigore alzando la traiettoria oltre la traversa (45'), ma che alla fine deve alzare bandiera bianca e lasciare i festeggiamenti ad una Crevolese che non vuole più smettere di sorprendere.

FERIOLO-CREVOLESE 1-3

Reti: 6' Piana (F), 16' Brega (C), 14'st Palfini rig. (C), 24'st Palfini (C).

Feriolo (4-5-1): Allioli; Volpe, Capra, Oioli, Martinella; Piana (31'st Bolongaro), Francioli, Camossi (36'st Marchiori), M. Ferrari (7'st Pirozzini), Cirigliano; Vezzani. A disposizione: Toure, Ghidini. All. Bolzoni.

Crevolese (4-3-3): Taddio; D. Piffero, Rolando, Ferraris, Passaro; Dora (31'st Tabaa), Brega (35'st Fantacone), Niccioli (39'st Comoli); Fusè (45'st Marino), Palfini (42'st Nagini), M. Piffero. A disposizione: Casarotti, Sacco. All. Ochetti.

Arbitro: Bongiorno di Collegno.

Note: Ammoniti Allioli e Pirozzini per il Feriolo, Fantacone per la Crevolese. La gara è stata giocata sul neutro del "Galli" di Baveno.

Carmine Calabrese