Calciomercato LIVE

Sorrenti nel post gara: "Sfruttare meglio le nostre armi"

Andrea Sorrenti
Andrea Sorrenti

C'è delusione dopo lo scontro diretto casalingo perso dall'Oleggio Castello contro la Varzese, una sconfitta che è costata anche il primo posto in classifica nel girone A di Seconda categoria. Il tecnico dei castellani Andrea Sorrenti non cerca alibi ad un rovescio forse inatteso più per le modalità con cui questo è arrivato che per il risultato stesso: "Sapevamo che questa era una gara importante contro quella che, secondo me, è la squadra migliore del campionato; era una gara da tripla, poteva finire con qualsiasi tipo di risultato, e loro sono stati bravi a sfruttare una delle poche occasioni che ci sono state in tutta la partita sull'uno e sull'altro fronte. Forse il risultato più giusto per quanto visto sul campo sarebbe stato il pareggio però questa sconfitta ai fini del nostro cammino e della classifica non cambia poi molto anche perché anche la Cannobiese ha pareggiato; era sicuramente un esame di maturità che purtroppo non abbiamo passato pienamente perché soprattutto nel primo tempo la mia squadra è mancata. Certo che regalare dopo pochi minuti un giocatore come Di Cristofano e ad inizio ripresa un altro come Caramella non è certo il massimo".

Se il primo tempo, a detta del tecnico dei novaresi, non è stato certo dei migliori giocati dall'Oleggio Castello, anche nella ripresa la squadra di Sorrenti, pur potendo sfruttare una superiorità numerica durata quasi mezz'ora, non è riuscita mai a rendersi veramente pericolosa dalle parti di Bleve: "No, in effetti non mi ricordo così a memoria chiare occasioni da rete. Abbiamo sicuramente fatto la partita, anche perché eravamo in svantaggio ma con il vantaggio di un uomo, ma la Varzese è una squadra che soprattutto in fase difensiva sa il fatto suo, una compagine arcigna; noi abbiamo sbagliato ad alzare troppo spesso palla invece che sfruttare il nostro solito gioco palla a terra ma, anche se non voglio che diventi un alibi, senza Di Cristofano e Caramella avremmo dovuto cercare altre soluzioni e avere altre caratteristiche che non siamo riusciti a trovare nel secondo tempo".

Sembrerebbe quasi un Oleggio Castello che, fuori dal suo undici-tipo migliore, faccia poi fatica a trovare degli uomini che continuino a mantenere alto il rendimento della squadra. Sorrenti però rifugge questa ipotesi, ritenendo il gruppo che ha per le mani di buona qualità: "Credo di avere una rosa ampia e comunque valida in tutti gli effettivi, non credo che sia questo il problema; certo è che probabilmente i titolari hanno delle caratteristiche che permettono alla squadra di trovare più facilmente le soluzioni per andare a rete, cosa che magari non succede quando non siamo nelle migliori condizioni. Spero comunque di recuperare in tempo breve i giocatori che oggi hanno dovuto alzare bandiera bianca per infortunio anche perché anche i sostituti eventuali non sono nelle migliori condizioni di forma".

Carmine Calabrese