Calciomercato LIVE

La Varzese si prende tutto, Oleggio Castello troppo poco

Manini, suo il gol decisivo
Manini, suo il gol decisivo

Non è mancata l'intensità, ma da uno scontro al vertice come sicuramente si presentava alla vigilia Oleggio Castello-Varzese era forse lecito attendersi qualcosa di più. Qualcosa di più sul fronte del gioco, delle occasioni da rete, delle emozioni del campo. E invece la gara, a tratti anche brutta, si è limitata al minimo sindacale, con la Varzese che si è dimostrata più pronta a cogliere le occasioni lasciategli da una difesa novarese a volte disattenta, riuscendo a capitalizzare al massimo una delle poche conclusioni nello specchio della porta vissute se entrambi i fronti. Un successo che proietta la squadra di Lipari, forse la più completa di questo girone A di Seconda categoria, nuovamente in vetta alla graduatoria anche se la stagione ci ha già abituato a ribaltoni continui giornata dopo giornata.

Centrocampi depauperati Se escludessimo il gol e i minuti immediatamente successivi che sembravano garantire un parziale risveglio delle due squadre alla ricerca di una rete che potesse rimettere in equilibrio o far pendere definitivamente il risultato dalla parte della Varzese, il primo tempo verrebbe ricordato unicamente per gli infortuni in serie che hanno di fatto tolto dalla contesa alcuni degli elementi maggiormente di peso dei rispettivi centrocampi. Già dopo soli 5' Filippini, azzoppato da un'entrata rude di Avezza, è costretto a lasciare il campo claudicante seguito pochi minuti dopo da Di Cristofano che, sceso in campo in non perfette condizioni, si è dovuto arrendere al 20' ad un fastidio muscolare che ne ha consigliato l'avvicendamento. Il pallino del gioco è stato subito preso in mano dagli ospiti che hanno orchestrato buone trame fino alla trequarti, non riuscendo tuttavia a rendersi veramente pericolosi dalle parti di Moroni ed offrendo al fianco alle ripartenze di un Oleggio Castello apparso tuttavia inconsistente nella trequarti avversaria. Ecco allora che solamente un errore poteva rompere quest'equilibrio, un errore materializzatosi sotto forma del tocco maldestro di Federico Zonca che al 24' mette fuori tempo Ruga ma non Manini che ha tempo di prendere la mira e piazzare la sfera nell'angolino basso alla sinistra di Moroni. Il gol subito scuote i padroni di casa che provano a sfruttare la gamba di Caramella e Lapolla sulle fasce: al 27' l'ex Oleggio fa il vuoto sulla fascia opposta a quella di sua competenza ma il cross risultato appena alto per Marino che non può colpire. Risponde la Varzese alla mezz'ora ancora con Manini che sguscia tra le maglie della difesa di casa prima di concludere con un rasoterra che Moroni smorza ma non trattiene trovando in Stefano Zonca un valido alleato per impedire il raddoppio salvando alla disperata sulla linea di porta.

Inferiorità numerica Poco dopo l'intervallo l'Oleggio Castello perde anche Caramella e per la squadra di Sorrenti la giornata assume tinte fosche come il cielo grigio che fa da corollario ad una partita mai decollata. Al 14' Moroni è bravo a sventare una punizione dal limite calciata di potenza da Ciocca, un minuto dopo sul fronte opposto è Bleve a chiudere con tempismo sull'inserimento di Lapolla. Al 17' per un banale fallo a centrocampo Tortora si vede sventolare sotto il naso il secondo giallo dal direttore di gara e la Varzese, in dieci contro undici, bada unicamente a portare a casa un risultato positivo con l'esito che la partita, già bloccata di per sè, diventi una statica guerra di posizione senza picchi emozionali. Al 21' un rimpallo su Lapolla libera Avezza alle spalle della difesa ospite ma il tocco in porta viene vanificato dalla chiara posizione di fuorigioco in cui viene colto il centrocampista di casa. Resterà l'unico tentativo in superiorità numerica dell'Oleggio Castello anche perché prima del forcing finale si fa male anche Barone e, con i cambi già effettuati, anche i novaresi termineranno in dieci. Al 40' Moroni è chiamato a chiudere precipitosamente la porta in faccia al guizzante Ciocca ma è poca roba, alla Varzese basta il minimo sforzo per volare nuovamente in vetta alla classifica.

OLEGGIO CASTELLO-VARZESE 0-1

Rete: 24' Manini.

Oleggio Castello (4-3-3): Moroni; Ruga, Bertone, F. Zonca, S. Zonca (28'st Barone); Davì (32'st Baittiner), Di Cristofano (20' Prini), Avezza; Caramella (11'st Mancini), Marino (38'st Lartey), Lapolla. A disposizione: Zappa, Caldognetto. All. Sorrenti.

Varzese (4-2-3-1): Bleve; Biselli, Stimoli, Casetti, Tonossi; Margaroli, Filippini (7' Daoro); Ciocca, Tortora, Manini (47'st Piroia); Battro (34'st Vadalà). A disposizione: Biasini, Rossetti, Tarovo, Giozza. All. Lipari.

Arbitro: Crimaldi di Novara.

Note: Espulso al 17'st Tortora (V) per doppia ammonizione. Ammoniti Avezza, Bertone, F. Zonca, Davì e Prini per l'Oleggio Castello, Margaroli per la Varzese.

OLEGGIO CASTELLO

Moroni 6: Fa le cose migliori all'interno di una gara deludente per i padroni di casa, che non riescono mai a trovare il bandolo della matassa.

Ruga 5,5: Si disimpegna bene in marcatura anche se si dimostra poco reattivo nel lasciare spazio alla stoccata decisiva di Manini.

F. Zonca 5: Protagonista suo malgrado del tocco maldestro che porta al gol decisivo. Uno dei pochi errori, ma pesante.

Davì 5: Sbaglia le scelte più importanti nella costruzione del gioco novarese, non riuscendo a dare il là neanche ad un'azione pericolosa.

- 32'st Baittiner sv.

Bertone 6: Feroce in marcatura, dà vita ad un duello di grande spessore con Battro.

S. Zonca 5,5: Ciocca lo impegna in un'attenta fase di copertura che gli toglie ogni velleità di spinta.

- 28'st Barone sv.

Lapolla 5,5: Cerca più volte di sprintare ma si scontra con l'attenta difesa varzese che ne limita l'azione.

Di Cristofano sv.: Solo 20' ed è costretto ad alzare bandiera bianca. E per l'Oleggio Castello si spegne la luce.

- 20' Prini 5: Poco convincente nel ruolo di playmaker, non garantisce le giuste geometrie.

Marino 5: Non ha palloni giocabili e rimane prigioniero della morsa difensiva avversaria non riuscendo mai a calciare in porta.

- 38'st Lartey sv.

Caramella 6: Ha qualche buona iniziativa che crea grattacapi alla difesa ospite ma esce di scena troppo presto per garantire peso all'attacco novarese.

- 11'st Mancini 5,5: Gara senza mordente, non riesce ad entrare nel clima partita.

Avezza 6: Non tira mai indietro la gamba e questo è indice di grande voglia, che qualche volta si trasforma però in foga eccessiva.

VARZESE

Bleve 6: Quasi inoperoso, si fa trovare attento nelle poche occasioni in cui viene chiamato in causa.

Biselli 6: Attento a non farsi trovare scoperto alle spalle, si toglie lo sfizio di proporsi in qualche sovrapposizione.

Tonossi 6: Diligente e dotato di buon fisico, deve smussare qualche calo d'attenzione che potrebbe costargli caro.

Filippini sv.: Sfortunato, messo fuori gioco alla prima entrata.

- 7' Daoro 6: Dà una mano importante al centrocampo lavorando con dedizione in fase di contenimento.

Casetti 6: Domina sui palloni alti che l'Oleggio Castello prova senza costanza a buttare in area.

Stimoli 6: Chiude i pochi varchi lasciati dai compagni contribuendo a rendere difficile la giornata degli avanti novaresi.

Ciocca 6,5: Cerca con insistenza il gol su calcio da fermo e con progressioni che lasciano i diretti marcatori senza fiato.

Margaroli 6,5: Una spanna sopra compagni e avversari nel cuore del centrocampo.

Tortora 6: Fuori dalla partita per un rosso forse eccessivo, guida con visione e tempi di gioco la danza varzese.

Battro 6,5: Gioca una gara intelligente facendo sponda per i compagni da uomo squadra che pensa prima al bene comune.

- 34'st Vadalà sv.

Manini 6,5: Il gol ne premia una gara tutt'altro che semplice, controllato a vista dal marcatore diretto che gli lascia pochi varchi per mettersi in luce.

- 47'st Piroia sv.

Carmine Calabrese