Classifica marcatori definitiva Prima Categoria, girone A

Michele Stasolla, capocannoniere
Michele Stasolla, capocannoniere

E' mancato solo l'accesso ai playoff della sua Ornavassese per rendere indimenticabile la stagione vissuta da Michele Stasolla, che in maglia bianconera sta davvero vivendo una seconda giovinezza. L'attaccante cusiano ha conquistato la classifica marcatori del girone A di Prima categoria mettendo a referto 23 reti, un bottino di gol mai toccato precedentemente in carriera per un giocatore abituato ad andare poche volte oltre la doppia cifra in campionato.

Non è bastato al feriolino Alex Audi giocare l'ultimo turno di campionato con l'avversario diretto costretto a stare alla finestra a guardare dal turno di riposo: l'attaccante gialloblu di Bolzoni è andato in rete nella sfortunata trasferta con la Sanmartinese ma è riuscito solamente ad avvicinarsi alla vetta, conservando la piazza d'onore dagli attacchi del bomber ossolano del Premosello Simone Margaroli, anche lui in rete nella vittoria sul Momo che ha dato la matematica salvezza alla compagine di Castelnuovo e il terzo posto assoluto a Margaroli.

Appena giù dal podio si piazzano il cannoniere della squadra capace di vincere il campionato, Mattia Moggio, e l'uomo nuovo tra i bomber di questa stagione, quel Riccardo Ardizzoia dell'Agrano che si appresta a vivere un'estate da vero uomo-mercato, con la possibilità di salire di categoria per provare a cimentare le proprie doti da sfondareti in Promozione: per entrambi 19 gol in una classifica che non ha lesinato cifra da capogiro per gli attaccanti.

Una citazione d'obbligo la merita Matteo Palfini: l'attaccante della Crevolese termina il suo campionato con 12 reti segnate, annoverando anche la doppietta che all'ultimo turno ha favorito il largo successo della squadra di Ochetti sull'Agrano, ma resta ancora in corsa per regalare ai gialloblu ossolani il sogno, quasi incredibile, della Promozione che potrebbe arrivare attraverso i playoff, con la Crevolese impegnata nel testa a testa finale a Torino contro il River Mosso ma capace di eliminare via via tutti gli avversari incontrati sempre partendo da sfavorita.

Carmine Calabrese