Serra guarda al futuro: "Dobbiamo conquistare il treno playoff"

Andrea Serra, tecnico dei cusiani
Andrea Serra, tecnico dei cusiani

E' stato un successo fondamentale quello di domenica per il Vallestrona, non tanto per il risultato maturato quanto perché la vittoria è arrivata in uno scontro diretto per l'accesso ai playoff, al culmine di una partita in cui la squadra di Andrea Serra ha faticato non poco per strappare i tre punti: "Il Bulé Bellinzago è stata finora la squadra che ci ha messo in difficoltà di tutto il campionato e, per quello che ho potuto vedere, anche quella che gioca meglio al calcio nella nostra categoria. Sapevamo che sarebbe stata una gara difficile, è stata una partita vinta con il cuore perché dopo il gol abbiamo dovuto difenderci ad oltranza proprio per la voglia dei nostri avversari di trovare il pareggio che ci hanno concesso appena qualche ripartenza. Per tutto questo però credo che sia anche una vittoria meritata, abbiamo tenuto bene il campo contro una squadra molto forte conquistando tre punti fondamentali per non perdere il treno playoff che è l'obiettivo a cui noi aspiriamo".

I gialloblù hanno cambiato molto durante il mercato invernale, innestando nei ranghi esperienza e carisma con nomi di tutto rispetto come quelli di Puzzello, Tettamanti e Cerutti. Il tecnico vuole cercare di sfruttare a dovere la carta d'identità, facendo leva sulle caratteristiche che questi uomini possono portare in dote al Vallestrona. "Noi siamo la squadra che probabilmente nel girone A per anagrafe abbiamo dalla nostra la maggiore esperienza rispetto a tutti le altre. E negli spogliatoi tra primo e secondo tempo ho detto proprio questo ai ragazzi, che questa esperienza andava fatta fruttare nei momenti fondamentali come sono stati sicuramente gli ultimi venti minuti di oggi quando i nostri avversari cercavano disperatamente di recuperare il risultato. Sono stato ascoltato, la squadra è stata presa per mano da questi giocatori che hanno parecchi campionati alle spalle ed è stato quello che ci serviva per portare a casa questo risultato".

Il rovescio della medaglia è però dato dal fatto che è difficile considerare già pronti questi uomini appena arrivati, alcuni magari fermi dalla fine della scorsa stagione. Il campionato è alle porte e Serra si dimostra ottimista nel recupero di questi giocatori che dovrà in qualche modo gestire nelle prossime domeniche. "E' fondamentale per noi che gli ultimi arrivati mettano presto benzina nelle gambe, Puzzello l'abbiamo preso a gennaio e finora ha fatto con noi solamente 4-5 allenamenti, addirittura Cerutti che è con noi da ancora meno si è allenato con la squadra solamente una volta... Noi contiamo molto su questi giocatori e per questo cercheremo di recuperarli al più presto per portarli al pari dei compagni e consentire loro di poter dare il proprio contributo per gli interi 90'. Domenica inizierà il campionato e avremo subito una partita fondamentale, dovremo gestire i nostri uomini di maggiore esperienza perché nel girone di ritorno ci aspettiamo da loro una grande mano".

Carmine Calabrese