Bulé Bellinzago, con il Feriolo è vittoria d'orgoglio

Ghidini sorvola la traversa
Ghidini sorvola la traversa
- 81216 letture

Un sussulto d’orgoglio e la partita è vinta. E’ successo proprio questo al "Comunale" di Bellinzago Novarese dove il Bulè di Colombo, in un match in cui il pronostico della vigilia era forse troppo favorevole alla compagine di Bolzoni meritatamente in testa alla classifica, ha affrontato e sconfitto con fatica e tanta grinta il Feriolo, avversario di turno. L’obiettivo di ottenere i tre punti per i lacuali, sulla scia delle ultime vittoriose performance, ha subito una battuta d’arresto forse inaspettata ma che ha messo in luce alcune lacuna difensive e una carente incisività nel reparto offensivo poco supportato dalla propria linea mediana. Il Bulè Bellinzago, colpito poco prima della mezz’ora di gioco da Matteo Ferrari, ha continuato a mantenere un atteggiamento offensivo che nella ripresa ha favorito il pareggio con Tessitore, costringendo gli avversari ad una sempre più accorta manovra difensiva che, proprio nei minuti finali, ha condotto al tiro vincente ad opera di un ispirato Perucca. 

Feriolo tambureggiante L’inizio è tutto in discesa per il Feriolo che al 7’ si rende pericoloso con la punizione del fantasista Ghidini che attraversa tutta l’area area avversaria lambendo il palo alla sinistra di Mazziotti. L’atteggiamento tattico degli ospiti, favorito dalla posizione in classifica e da una mentalità di gioco vincente, costringe l'undici di Colombo a serrare le fila difensive per frenare le folate di Ghidini e Audi, divenuti sin da subito incubo per la coppia difensiva Sironi-Pasquino. Al 12’ ancora allarme in area Bellinzago, su tiro d’angolo respinto con i pugni da Mazziotti la palla arriva ad Esposito che calcia a botta sicura, Sironi sulla traiettoria s’immola e ribatte la conclusione ma la palla è ancora preda di Capra che prova da fuori area senza successo. La tambureggiante offensiva degli ospiti, che non concede tregua alla linea difensiva gialloblù, vede ancora protagonista al 22’ Ghidini, sempre da calcio piazzato, che tiene alta l’attenzione di Mazziotti che è costretto a deviare, ancora di pugni, l’insidiosa conclusione; ma al 24' nulla può l’estremo difensore di casa sull’incursione in area di Matteo Ferrari che, servito dal solito Ghidini, brucia sul tempo i difensori avversari e sigla il momentaneo vantaggio. I padroni di casa, scossi ma non sconfitti psicologicamente, reagiscono solo al 39’ con il neo entrato Perucca, che rileva l’infortunato Miglio, il cui traversone toccato di testa da Mesiti diventa un assist per Mostoni che però svirgola la conclusione. 

Rimonta casalinga La ripresa per il Bulè inizia sotto il segno dell’orgoglio che tenta di allontanare i fantasmi di una possibile sconfitta casalinga; al 7’ sono però gli ospiti a far tremare la panchina di Colombo sul traversone di esterno sinistro di Ghidini che supera Tessitore e trova ben appostato Piana che non angola abbastanza il tiro che termina fuori. E come tradizione vuole, al gol mancato segue quasi subito il gol subito: 14’, il traversone dall’out destro del subentrato Magnaghi si trasforma in un tiro sul quale Allioli deve distendersi per deviare in corner la fortunosa conclusione; dal tiro d’angolo arriva il tap-in vincente del Bulè a firma di Tessitore che aggancia la sfera e con un rasoterra di sinistro indovina l’angolo opposto riportando il risultato in parità. Il gioco è ormai appannaggio dei novaresi che aumentano la pressione offensiva schiacciando gli avversari nella propria trequarti; al 42’ un'altra occasione per chiudere l’incontro capita sui piedi di Mesiti che si avventa sulla corta respinta di Allioli sul tiro dalla distanza di Magnaghi e da meno di un metro dalla linea di porta centra incredibilmente il palo. L’incredulità e la disperazione sulla panchina di casa si contrappongono all’illusione degli ospiti di strappare, proprio negli ultimi minuti, un inverosimile pareggio; ma il fragile sogno dei lacuali si infrange al 43’ sul tiro di Perucca che dal limite d’area scocca la conclusione vincente che sancisce la meritata vittoria per il Bulè e chiude in bellezza una gara che ribalta così il pronostico della vigilia.

BULE' BELLINZAGO-FERIOLO 2-1

Reti: 24' M. Ferrari (F), 14'st Tessitore (B), 43'st Perucca (B).

Bulè Bellinzago: Mazziotti, Nesticò, Tessitore, Verri (32'st Tassone), Sironi, J. Pasquino, Mesiti (43'st Bovio), Romaniello (13'st Magnaghi), Miglio (17' Perucca), Ouhemmou (37'st Cuciuffo), Mostoni. A disposizione: Mandelli, G. Pasquino. All. Colombo.

Feriolo: Allioli, Volpe (30'st Fontana), Martinella, Capra, Oiolo, A. Ferrari, Piana (30'st Cirigliano), M. Ferrari, Esposito, Ghidini, Audi. A disposizione: Toure, Pirozzini, Borioli, Bolongaro, Marchiori. All. Bolzoni.

Arbitro: Vallone di Alessandria.

Note: Angoli 5-1, giornata molto ventilata che ha condizionato la gara. Ammoniti J. Pasquino e Cuciuffo per il Bulè Bellinzago, A. Ferrari e Ghidini per il Feriolo.

Antonino Lanzetta