Baveno è nuovo corso: si pesca a piene mani in casa Domo

Foto di gruppo per i neo arrivi
Foto di gruppo per i neo arrivi
- 40040 letture

Ha una forte connotazione granata ossolana il nuovo corso del Città di Baveno che si rinforza notevolmente "saccheggiando" la rosa della Juventus Domo che nella stagione da poco chiusa ha guidato per lunghi tratti il campionato salvo perderlo sul filo di lana. Sono stati protagonisti al "Curotti" in questa stagione infatti sia Klejdi Hado, andato in rete per 16 volte con la maglia della Juventus Domo senza peraltro calciare rigori, sia Matteo Leto Colombo che Christian Manfroni, classe '94 a cui il Baveno lega molte aspettative per la prossima stagione. A questi si aggiungeranno il funambolo dello Stresa Luca Cabrini, che giocherà ufficialmente al "Galli" da padrone di casa dopo essere stato "ospite" con la maglia dello Stresa, e il portiere (anche lui classe '94) Andrea Botte, in entrata dalla Vergiatese e in predicato di recitare un ruolo da dodicesimo al confermato Chiodi.

Un roster di tutto rispetto quindi per i biancazzurri che riabbracceranno l'attaccante Hado, già idolo degli Ultras della Selvaspessa, dopo un paio di stagioni lontano dal "Galli" per inseguire il sogno di vincere con la casacca ossolana addosso; particolare invece la parabola di Leto Colombo, da lungo tempo nelle mire di altri club che si affacciavano all'Eccellenza (Arona su tutte, che sembrava avere il giocatore in pugno) ma che ha poi deciso di accasarsi a Baveno per prendere in mano le redini del centrocampo biancazzurro.

Come da tradizione, la presentazione della squadra sarà effettuata alle Fonti di Baveno giovedì 27 luglio mentre la prima amichevole per la compagine di Pier Guido Pissardo vedrà la squadra affrontare il Borgosesia mercoledì 2 agosto, alle 17.

Carmine Calabrese